Docente colpita da ictus, aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca. Ma l’ospedale: “Nessuna correlazione”

Docente colpita da ictus, aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca. Ma l’ospedale: “Nessuna correlazione”
Periodico Italiano INTERNO

Una docente di 50 anni è stata ricoverata all’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar di Valpolicella, in provincia di Verona, dopo essere stata colpita da ictus.

Nonostante ciò, l’ospedale veronese comunica che le reazioni avverse e i sintomi riportati nel bugiardino del vaccino AstraZeneca non sono compatibili con l’attuale quadro clinico dell’insegnante.

700 cpc al Tribunale per accertare incontrovertibilmente la relazione tra somministrazione del vaccino ed eventi trombotici o ischemici”. (Periodico Italiano)

Ne parlano anche altre testate

Le sue condizioni sono gravi, la donna è stata colpita da un grave ictus collegato alla vaccinazione anticovid” . 700 cpc al Tribunale per accertare incontrovertibilmente la relazione tra somministrazione del vaccino ed eventi trombotici o ischemici” (ilGiornale.it)

È stata colpita da un malore mentre si trovava in Veneto dalla figlia, i familiari si sono rivolti all'Associazione Giustitalia: vogliono sapere se esiste un collegamento tra la trombosi e la somministrazione del vaccino anticovid. (ilmessaggero.it)

Lo stop di AstraZeneca rallenta la campagna vaccinale in Australia, che non riuscirà a rispettare l'obiettivo che si era prefissato di vaccinare quattro milioni di persone entro aprile Vaccino AstraZeneca, le autorità australiane hanno deciso di sospendere la somministrazione per le persone di età inferiore ai 50 anni per i rischi di trombosi, sottolineando comunque che i benefici contro il coronavirus sono superiori ai rischi. (Adnkronos)

AstraZeneca, un altro decesso: morto l’avvocato 45enne

Va sottolineato come la Svizzera abbia di per sé riservato da mesi 5,3 milioni di dosi del tanto discusso vaccino. Il fattore legato all’età più indicata è cambiato diverse volte, nel caso di AstraZeneca (Corriere del Ticino)

Lo conferma l’avvocato Daniela Agnello, legale della famiglia Turiaco: “Ricordo che in seguito all’autopsia, i consulenti di parte (il medico legale Daniela Sapienza, l’immunologo Guido Ferlazzo e l’ematologo Andrea Alonci) hanno evidenziato che dalla documentazione clinica acquisita e dall’esame macroscopico cadaverico è possibile escludere preesistenti patologie che possano aver avuto un ruolo significativo nel determinare la trombosi”. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

La Procura di Messina ha aperto un’inchiesta per verificare se vi possano essere eventuali correlazioni tra la vaccinazione e la trombosi cerebrale. Un paio di settimane prima del malore, il 12 marzo, il legale aveva ricevuto una dose del vaccino anti-Covid prodotto dall’azienda farmaceutica AstraZeneca (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr