Coronavirus, Fiom: sciopero nelle fabbriche del Piemonte

Sky Tg24 Sky Tg24 (Interno)

Il segretario De Martino: “Nelle fabbriche primi casi di contagio”. Il segretario generale della Fiom Cgil Piemonte, Vittoria De Martino, ha spiegato: "In queste ore nelle fabbriche si stanno determinando confusione e panico anche perché si registrano i primi casi di contagio che, in alcuni casi, non vengono resi pubblici dalle aziende" (LA DIRETTA - IL NUOVO DECRETO - LA SITUAZIONE IN PIEMONTE).

La notizia riportata su altre testate

Nel pomeriggio è arrivata comunque la convocazione per industriali e sindacati da parte del premier Conte. In collegamento saranno presenti anche i ministri Catalfo, Gualtieri, Speranza e Patuanelli, proprio per valutare i protocolli di sicurezza nelle fabbriche. (Il Primato Nazionale)

'Repubblica' segnala altri scioperi: gli operai di diverse fabbriche del bresciano avrebbero deciso di incrociare spontamente le braccia per l’assenza delle condizioni di sicurezza. Perché la tutela della salute dei lavoratori non può essere delegata alla buona volontà del datore di lavoro. (Today)

Scioperi nelle fabbriche al Nord dopo il nuovo Dpcm sul coronavirus che tuttavia non obbliga la chiusura di molte attività produttive. Il nostro obiettivo - aggiunge il segretario della Cgil di Brescia - è quello di riuscire ad ottenere quantomeno delle riduzioni di orario per garantire la sicurezza agli operai». (Brescia Oggi)

Servizio di Augusto Cantelmi (TG2000)

"Noi vecchi cerchiamo di tranquillizzarli - dice Ernesto - però la loro paura è comprensibile. "Noi vecchi cerchiamo di tranquillizzarli - dice Ernesto - però la loro paura è comprensibile. (La Repubblica)

"Come possiamo mantenere la distanza di un metro quando abbiamo le macchine operatrici attaccate?". Dopo un serrato confronto tra lavoratori e azienda, l'azienda ha deciso di sospendere l'attività lavorativa nelle giornate di giovedì e venerdì per attività di sanificazione dello stabilimento". (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr