Didattica a distanza, per il 97% degli italiani avrà conseguenze psicologiche e sociali

Didattica a distanza, per il 97% degli italiani avrà conseguenze psicologiche e sociali
Orizzonte Scuola INTERNO

E’ quanto emerge da un sondaggio condotto nell’ambito dell’Osservatorio Legacoop, ideato e realizzato dall’AreaStudi dell’associazione insieme con il partner di ricerca Ipsos.

Per quanto riguarda le conseguenze sociali, il 44% ritiene che saranno di lunga durata, con preoccupazioni più accentuate registrate al Nord Est (50%), nel ceto medio-basso e popolare (49%) e tra le donne (48%), mentre il 42% ritiene che si risolveranno con il ritorno alla normalità. (Orizzonte Scuola)

La notizia riportata su altri giornali

“Avremo anche la novità del ‘curriculum’ che accompagnerà i ragazzi alla prova finale - aggiunge il preside Valleggi - per racchiudere esperienze interne alla scuola, ma anche extrascolastiche, un’apertura della scuola verso il mondo esterno. (SanremoNews.it)

Per ogni anno di servizio in ruolo svolto nel ruolo di appartenenza si valutano 6 punti. Per ogni anno di servizio pre-ruolo si valutano 6 punti ogni anno per la mobilità volontaria, mentre per il trasferimento d’ufficio e, quindi, anche per la graduatoria interna di istituto, si valutano 3 punti per i primi quattro anni e 2 per i successivi. (Orizzonte Scuola)

un mese dalla fine dell'anno scolastico le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori si trovano ancora una volta in confusione: tra orari che cambiano, formule miste tra presenza e didattica a distanza, vivono nell'incertezza del quotidiano e del futuro. (Primocanale)

Scuola d’estate, Ruscica (Snadir): “Perché non utilizzare quelle risorse per assumere i docenti precari o ridurre il numero di alunni per classe?”

Livello avanzato. (Tecnica della Scuola)

La battaglia contro le cosiddette “classi pollaio” che all’inizio della legislatura sembra essere appannaggio del Movimento 5 Stelle è diventa poco per volta condivisa da tutte le forze politiche. Ma finora non sono state adottate ancora misure significative se si eccettua il fatto che negli ultimi anni, nonostante il calo del numero degli alunni, non c’è stata alcuna riduzione degli organici. (Tecnica della Scuola)

Occorre anzitutto precisare che la novità vera dei 500 milioni finanziati sono i 150 milioni da assegnare alle scuole in base alla popolazione scolastica, (18.000 euro circa per ogni scuola). (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr