Coronavirus, cambia la mappa dei colori

Coronavirus, cambia la mappa dei colori
Altri dettagli:
Ottopagine INTERNO

Accanto a queste misure, a causa dei timori sulla diffusione delle varianti del virus, restano delle "zone rosse" locali.

Per questo, ha sottolineato il presidente della conferenza della Regioni, Stefano Bonaccini, "è necessario che i provvedimenti restrittivi regionali siano adottati con l'intesa del ministro della Salute".

E il presidente della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini sottolinea: "Occorre che le misure siano conosciute con congruo anticipo e tempestività dai cittadini e dalle imprese"

"Zone rosse" locali sono attive dunque in provincia di Bolzano, provincia di Perugia, provincia di Pescara e provincia di Chieti (Ottopagine)

La notizia riportata su altri media

Sì, è possibile effettuare consegne anche fuori dal proprio Comune, trattandosi di ragioni lavorative. Sono inoltre vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto di carattere amatoriale. (RiminiToday)

Le tre regioni si aggiungono ad Abruzzo, Liguria, Toscana e provincia di Trento, in rosso Umbria e Bolzano. Secondo Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna «serve una revisione dei criteri e dei parametri di classificazione in fasce». (La Stampa)

cronaca. E' il risultato del monitoraggio settimanale che segnala come ormai siano poche le Regioni a basso rischio di trasmissione del virus con l'indice Rt che torna a sfiorare l'uno. (TG La7)

Campania verso il ritorno in zona arancione: si attende solo la decisione ufficiale

Oggi 353 morti e oltre 15500 nuovi casi cronaca. E' il risultato del monitoraggio settimanale che segnala come ormai siano poche le Regioni a basso rischio di trasmissione del virus con l'indice Rt che torna a sfiorare l'uno. (TG La7)

Bar, ristoranti e negozi. Le attività di ristorazione – bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie – sono aperti ma solo per le consegne a domicilio e il servizio di asporto Campania in zona arancione: spostamenti. (Teleclubitalia.it)

Con Emilia Romagna e Molise, la Campania si appresta a diventare zona arancione fin dalle prossime ore. L’indice di contagio della nostra regione ha infatti sfondato il valore limite di 1 per restare in zona gialla, attestandosi su una media di 1,16 che, salvo clamorose valutazioni, vale la zona arancione ed è pericolosamente vicina al limite di 1,25 da non oltrepassare per non finire addirittura in zona rossa. (Pozzuoli21)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr