Da Toyota il modulo a fuel cell da installare “ovunque”

Rinnovabili ECONOMIA

Una volta fatto il pieno di idrogeno sistema fornirà elettricità a un intervallo di tensioni tra 400 V e 750 V

É di questi giorni, infatti, la notizia che la Toyota porterà sul mercato un modulo compatto a fuel cell destinato a quelle aziende che fabbricano “prodotti a idrogeno”.

L’idea è della Toyota Motor Corporation che orma da anni sta investendo nella tecnologia dell’idrogeno: dalle auto come la prima Mirai, fino al maxi progetto di Woven City, prototipo di città ai piedi del Monte Fuji, alimentato unicamente attraverso le fuel cell. (Rinnovabili)

Ne parlano anche altre testate

Il nuovo modulo riprende alcune componenti dal sistema a idrogeno dell’ultima generazione della Mirai, lanciata sul mercato nel 2020. A proposito dell’alimentazione a idrogeno, il Gruppo nipponico ha sviluppato un nuovo modulo compatto destinato a diversi tipi di impiego, tra cui la mobilità. (AutoMotoriNews)

. dinoadduci : Toyota Mirai - Cresciuta, in tutti i sensi - infoiteconomia : Toyota Mirai: autonomia a idrogeno, prestazioni, dimensioni, interni e guida su strada - - infoiteconomia : Toyota Mirai a idrogeno: ora si può ordinare - markus_auto : Toyota Mirai a idrogeno: ora si può ordinare . (Zazoom Blog)

Cerchi in lega fino a 20″ sulla nuova Mirai ad idrogeno. Ulteriori vantaggi derivano dall’uso di ruote e pneumatici più grandi da parte della nuova Mirai. Toyota Mirai prezzo, quanto costa. Il prezzo della nuova Toyota Mirai è di circa il 20% in meno rispetto a quello dell’attuale generazione. (NEWSAUTO)

Ma gli eventi di attualità hanno spinto i sondaggisti a indagare nuovamente, negli ultimi giorni, proprio questo secondo scenario. Oggi è proprio la leadership di Zingaretti a tornare in discussione dopo le incertezze dei democratici negli eventi che hanno portato dalla caduta del secondo Governo Conte alla nascita del Governo Draghi. (Yahoo Notizie)

I motori a stack di celle si configurano come più unità di singole celle disposte in serie che si servono di piatti bipolari per la loro connessione. Nuvera è anche coinvolta nello sviluppo delle tecnologie di mobilità a idrogeno in Europa all'interno del consorzio StasHH (DMove.it)

I veicoli a celle a combustibile rimangono un segmento piuttosto di nicchia nonostante l’appoggio del governo giapponese COSA HA DETTO TOYOTA. Toyota, in un comunicato, dice di aver “preso varie iniziative verso la creazione di una società dell’idrogeno”. (Energia Oltre)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr