Covid: Fedriga, serve chiarezza su applicabilità Green pass

Covid: Fedriga, serve chiarezza su applicabilità Green pass
La Gazzetta del Mezzogiorno INTERNO

"Sul Green pass stiamo chiedendo di avere chiarezza sull'applicabilità perché ad oggi non c'è ancora il Green pass europeo e dobbiamo dare certezze a delle categorie, e penso ad esempio al wedding che è un settore già devastato dalla pandemia, e nello stesso tempo garantire tutta la sicurezza possibile".

Lo dichiara Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente delle Regioni, interpellato all'uscita da Palazzo Chigi

(La Gazzetta del Mezzogiorno)

Se ne è parlato anche su altri giornali

E’ arrivato l’atteso ok dell’Europarlamento al certificato digitale Covid, che darà accesso a viaggi, cerimonie, eventi e tante altre attività. Ma sul documento - presto rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali in formato digitale o cartaceo con un codice Qr - restano ancora timori e questioni aperte (America Oggi)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati. LA SITUAZIONETRIESTE «Abbiamo una macchina delle Regioni che è pronta già da adesso a partire, ma è chiaro che una cosa è se serve una terza dose e poi finisce là, un'altra se sarà un vaccino annuale». (Il Gazzettino)

Il Green Pass vale: 1) per chi è stato vaccinato, 2) è guarito dal Covid, 3) per chi si sottopone a un test Covid ed è risultato negativo. Si potrà così evitare all’interno dell’Unione europea di essere sottoposti a test e/o quarantene. (Regioni.it)

Commissione Stato-Regione, Spitaleri: "Cordialità Fedriga diventi prassi"

Del resto solo attraverso una sinergia molto forte si possono raggiungere gli obiettivi ambiziosi previsti dal PNRR". Così il Presidente ed il Vicepresidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Massimiliano Fedriga e Michele Emiliano, hanno commentato il vertice odierno a Palazzo Chigi con il Presidente del Consiglio, Mario Draghi. (Ilikepuglia)

In generale abbiamo riscontrato l’attenzione per il ruolo che possono svolgere le Regioni. “Proprio il corretto rapporto interistituzionale, ben sperimentato durante la pandemia” hanno spiegato Fedriga ed Emiliano “è il viatico più giusto per un’efficace attuazione del PNRR, per evitare l’allungamento dei tempi o il mancato sfruttamento delle risorse”. (TRIESTEALLNEWS)

– 19.00 | “Meglio tardi che mai. È il pensiero del componente della commissione Paritetica Stato-Regione Salvatore Spitaleri sulle dichiarazioni del presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Massimiliano Fedriga dopo l’incontro a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio, Mario Draghi. (TRIESTEALLNEWS)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr