Nubifragio a Roma, crolla un muro in via Malcesine a ridosso di un condominio

Nubifragio a Roma, crolla un muro in via Malcesine a ridosso di un condominio
Fanpage.it INTERNO

Le immagini pubblicate da Welcome to Favelas hanno suscitato l'incredulità dei cittadini, che davanti alle riprese del crollo si sono domandati se qualcuno fosse rimasto ferito.

L'area nel corso del pomeriggio e poi in serata è stata messa in sicurezza e i residenti sono potuti rientrare nelle loro abitazioni

in foto: Frame dal video di Welcome to Favelas. Un muro è crollato in via delle Malcesine a Roma, in zona Trionfale intorno alle ore 13 di ieri, martedì 8 giugno. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altre testate

L’intervento alle 17 nel sottopasso Guglielmo Sansoni. Un uomo rimasto bloccato in auto a causa del maltempo è stato salvato dai vigili del fuoco e dagli agenti del IV Gruppo Tiburtino della polizia locale. (Corriere Roma)

È quanto apprende LaPresse in merito alla revisione dei vaccini da parte del Cts Milano, 10 giu. (LaPresse)

Ed è un fiume anche di foto e video che documentano strade allagate, autobus e macchine in panne, rifiuti che galleggiano per le vie. Poco prima aveva postato un video di cinghiali tra lo Stadio Olimpico e la Farnesina (ilGiornale.it)

Nubifragio Roma, si blocca su strada: donna in stato di gravidanza salvata

Share Pin 0 Condivisioni. Era rimasta bloccata in strada a causa dell’alto livello dell’acqua e dei detriti. Nubifragio Roma, si blocca su strada: donna in stato di gravidanza salvata dalla Polizia di Stato. (BaraondaNews)

in foto: Immagine di Reporter–Montesacro. Ancora pioggia e grandine sulla Capitale, già duramente colpita nelle ultime ventiquattrore da violenti nubifragi. Da quanto si apprende, questa volta sembra che il maltempo stia colpendo Roma in maniera disomogenea. (Fanpage.it)

Al quartiere Nomentano ecco altre scene simili: protagonisti alcuni negozianti brandendo secchi e ramazze per liberare l'acqua dai locali ed evitare che arrivasse alla merce. Commercianti, ristoratori ma anche titolari di bar e palestre costretti a trasformarsi in vigili del fuoco per salvare i loro locali e liberarli dall'acqua. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr