Siti di informazione in tilt: "le voci sull'attacco hacker erano grandemente esagerate"

Siti di informazione in tilt: le voci sull'attacco hacker erano grandemente esagerate
Bufale.net ECONOMIA

Spieghiamoci in breve: in realtà Internet non è mai cambiato di molto dai tempi dei siti anni ’90 su “Geocities” con tanto, tanto, anzi troppo testo e poche immagini.

Siti di informazione in tilt: cosa l’ha causato?

Perché per un paio d’ore circa, dalle 12:00 circa alle 14:00, i principali siti di informazione, da CNN al Times passando per la BBC e disservizi sulla stampa italiana, sono andati in blocco. (Bufale.net)

Ne parlano anche altre fonti

Un contemporaneo down su larga scala – causato con ogni probabilità dal “crollo” di una CDN (content delivery network) – ha riguardato molti siti governativi – tra i quali quello del governo britannico – siti di giornali come New York Times, Financial Times, Spectator, Le Monde e Guardian e di network televisivi come la Cnn e altri come Amazon, Reddit, Twitch, Spotify. (Corriere Quotidiano)

Tra le “vittime” anche PayPal, oltre ad Amazon, Guardian, New York Times, Cnn, Reddit e Twitch, giusto per citarne qualcuna. Tra i fornitori più usati, oltre a Fastly e Amazon Web Service, anche Cloudflare, CloudFront e Akamai. (Il Sussidiario.net)

Altri siti come Vimeo, Reddit, Twitch, Kickstarter, Amazon e il sito del governo britannico hanno subito la stessa sorte…. Continua la lettura. Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com Il sospetto è che all’origine del disservizio ci sia un attacco hacker, anche se al momento non sono comparse rivendicazioni sul web. (Benzinga Italia)

Dalla Bbc alla Cnn, bloccati diversi siti web di media internazionali

Per quali motivi si è creato questo disservizio e quali ripercussioni? Attacco informatico o guasto tecnico la riflessione si sposta sui nostri dati sul web (Investing.com)

Down globale: intorno a mezzogiorno decine di siti di giornali (ma non solo) hanno improvvisamente smesso di funzionare. Giornali computer. Cosa è successo. Il problema sarebbe legato ad un problema al Content Delivery Network, lo strumento che consente di distribuire i contenuti (News Mondo)

Le pagine di molti siti internazionali hanno riportato genericamente un ‘Error 503 Service Unavailable’. “Stiamo continuando ad indagare la questione”, si legge ancora sul sito del provider, che peraltro non ha mai smesso di funzionare. (ErreEmme News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr