FLASH Coronavirus, in provincia Brescia zona arancione rafforzata

LaPresse INTERNO

Milano, 23 feb. (LaPresse) - (LaPresse)

Ne parlano anche altri media

Milano, 23 feb. Così la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia Letizia Moratti a margine della comunicazione in Consiglio Regionale a Milano (LaPresse)

In dettaglio, l’ordinanza prevederà “oltre alle normali misure di zona Arancione anche la chiusura scuole elementari, infanzia e nidi, divieto di recarsi presso le seconde case, utilizzo obbligatorio di Smart Working ove possibile; l’utilizzo delle mascherine chirurgiche sui mezzi di trasporto; chiusura delle attività universitarie in presenza” (LaPresse) – Oggi il presidente della Lombardia Attilio Fontana “emanerà una ordinanza per la istituzione – in tutta la provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino in provincia di Mantova – di una zona arancione ‘rafforzata'”. (LaPresse)

Nella giornata di lunedì 22 febbraio, in Lombardia aumentano i ricoverati nelle terapie intensive (+5) e le normali ospedalizzazioni (+85); si piangono altri 45 morti. I guariti/dimessi sono 3.122. (BresciaToday)

Allarme contagi, Brescia verso la zona arancione (con più restrizioni)

Coronavirus a Brescia, preoccupa aumento contagi e ricoveri, ipotesi nuove zone rosse. Il sindaco del Bono: "Dati inviati al Cts, decisioni a breve" 22 Febbraio 2021. Sull'argomento riferirà alle 12,30 in Aula del Consiglio Regionale la vicepresidente e assessora al Welfare, Letizia Moratti. (La Repubblica)

L'annuncio della vicepresidente e assessore al Welfare di Lombardia, Letizia Moratti. Così il consulente alla vaccinazione in Lombardia Guido Bertolaso in una comunicazione al Consiglio Regionale a Palazzo Pirelli a Milano ricordando che a preoccupare è soprattutto la presenza della variante inglese. (LaPresse)

Cosa cambia se si torna in zona arancione. Si tratterebbe però di una zona arancione “rinforzata”, con misure extra riguardanti soprattutto le scuole: un'ipotesi già avanzata dal Governo anche su scala nazionale per contenere la crescita dei contagi di questi ultimi giorni. (BresciaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr