Juventus Women, è nata la figlia di Lina Hurtig e Lisa Lantz

Juventus Women, è nata la figlia di Lina Hurtig e Lisa Lantz
la Repubblica SPORT

Il loro bacio in diretta ai Mondiali in Francia nel 2019 per festeggiare la vittoria della Svezia contro la Thaliandia divenne virale: "Ho visto Lisa tra il pubblico e volevo festeggiare la vittoria con mia moglie" spiegò in seguito Lina Hurtig

Un post su Instagram poco prima dell'ora di cena ha annunciato la nascita della figlia di Lina Hurtig, calciatrice svedese della Juventus Women, e della moglie Lisa Lantz. (la Repubblica)

Su altre testate

pic.twitter.com/UYWOBQEbKE — Juventus Women (@JuventusFCWomen) June 10, 2021. Anzi l’effetto migliore prodotto è stato quello di unire anche tifoserie rivali. (Corriere della Sera)

Lina e Lisa Hurtig, dal bacio ai Mondiali alla nascita della figlia. Lina e Lisa sono state protagonisti di un bacio che è diventato virale. (Tuttosport)

L’omicidio, ormai accertato pur in assenza del cadavere, della povera Saman, la giovane pakistana vittima dell’intolleranza e dell’ignoranza. La nascita di una nuova creatura è la risposta dell’intelligenza umana a coloro che disegnano un mondo governato dall’intelligenza artificiale. (ilBianconero)

È nata la figlia dell'attaccante Lina Hurtig e di Lisa Lantz: festa in casa Juve Women - L'Unione Sarda.it

Anche il club bianconero ha voluto diffondere tempestivamente il lieto evento e sui social ha rivolto gli auguri e i complimenti a Lina e Lisa. Congratulations to Lina and Lisa Hurtig on the birth of their daughter pic. (ilBianconero)

39 Una bella storia che arriva dalla Juventus Women, ma non riguarda il calcio. Lina Hurtig, attaccante svedese della Juve, ha festeggiato oggi sui social la nascita della figlia, partorita dalla moglie Lisa Lantz: Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Lina Hurtig (@linahurtig) (Calciomercato.com)

Anche il club ha festeggiato la neonata su Twitter, ma sotto il messaggio, accanto ai commenti di felicitazione per il lieto evento, ne sono comparsi anche alcuni polemici e offensivi, che la società ha deciso di cancellare. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr