Legge Zan contro l'omofobia, slitta ancora

Legge Zan contro l'omofobia, slitta ancora
Adnkronos INTERNO

Guardano il bicchiere mezzo pieno le forze della vecchia maggioranza giallorossa, favorevoli all'approvazione della legge Zan.

Non risparmia l'ironia l'altro leghista Simone Pillon: "Ddl Zan alle calende", dice all'Adnkronos.

Viene così, almeno per il momento, 'disinnescata' la legge Zan, da settimane casus belli tra le forze dell'attuale maggioranza, con rischi per la stessa tenuta della coalizione pro Draghi. (Adnkronos)

La notizia riportata su altre testate

E i leader del Carroccio, Matteo Salvini ribadisce: "Rifiuto la strumentalizzazione semplicistica in base alla quale chi sostiene la legge Zan è un evoluto progressista, mentre chi vi si oppone è un retrogrado medievale. (la Repubblica)

Il Ddl Zan da settimane aspetta la calendarizzazione in Senato. Il disegno di legge Zan contro l'omofobia, già approvato alla Camera dei Deputati, ed ora bloccato dalla destra in Senato, sta facendo discutere la Lega creando le prime crepe all'interno del partito di Matteo Salvini. (il Dolomiti)

Lo ha spiegato il presidente Andrea Ostellari (Lega) al termine della riunione. Il centrodestra “ha anticipato che rimarrà fermo sulla sua posizione”, ha spiegato la vicepresidente della commissione, Elvira Evangelista, e dunque per la non calendarizzazione. (VoceControCorrente.it)

“Stop all’odio contro gli asiatici”, Rihanna in incognito tra i manifestanti a NY

Roma, 8 ap – Luca Zaia apre alla legge Zan sul reato di omotransfobia (anche se non ha letto il testo): “Le libertà devono essere garantite a tutti“. Il ddl è bloccato al Senato: centrodestra contrario. (Il Primato Nazionale)

Ieri c'è stata però una mezza ammissione che il blocco del ddl Zan non può durare ancora a lungo. Omofobia, slitta ancora la calendarizzazione della discussione della legge Zan in Senato. (la Repubblica)

Solo il giorno successivo l’assistente personale della cantante, Tina Truong, ha pubblicato video e foto dell’impresa in incognito dell’artista. La popstar, col volto coperto da un cappellino da baseball, occhiali scuri e mascherina, si è unita alle persone in corteo per le strade di New York, armata di un cartello con scritto: “Basta odio contro gli asiatici”, ballando e urlando slogan come una qualsiasi cittadina. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr