Andrea Crisanti ad Agorà: "Alcune varianti non rispondono bene al vaccino. Il nostro futuro ora dipende da due fattori"

Liberoquotidiano.it INTERNO

Andrea Crisanti, Grande Fratello Covid: "Geolocalizzarlo", a cosa puntano i virologi. "La prima dose induce già una protezione dopo quindici giorni", prosegue lo scienziato, "e via via aumenta ma questo non vale per tutte le varianti", sottolinea Crisanti.

"In Inghilterra alcune varianti rispondono meno bene ai vaccini.

Quindi", attacca Andrea Crisanti, "siamo molto indietro rispetto ad altri Paesi"

07 giugno 2021 a. (Liberoquotidiano.it)

La notizia riportata su altre testate

Back from the dead: l’App Immuni. Non potendo rinchiuderci, il nostro zanzarologo domanda di monitorare digitalmente ogni nostro passo e schedare chi sfugge al vaccino. (Il Primato Nazionale)

07 giugno 2021 a. a. a. È una Giorgia Meloni durissima quella contro l'ultima proposta di Andrea Crisanti: geolocalizzare il cittadino in ogni luogo pubblico. Dove si spinge Crisanti nel nome del terrore (Liberoquotidiano.it)

Terza dose. Tutto quello che potevamo fare noi in aggiunta alla vaccinazione non l’abbiamo fatto. (Info Cilento)

Ospite da Agorà su Rai 3, Crisanti ha spiegato: “La situazione a livello globale è sottovalutata Una delle voci sicuramente più prudente nel mondo della scienza è quella del professor Andrea Crisanti, microbiologo dell’Università di Padova. (Leggilo.org)

"Nel momento in cui uno paga con la carta di credito, o con App o con qualsiasi altro strumento, è chiaro che in quel momento già delega tutti i suoi diritti di privacy", fa notare lo scienziato. Ne è convinto il virologo Andrea Crisanti, che propone anche per l'Italia il "giusto compromesso" che "è stato trovato in Inghilterra: ogni volta che una persona entra in un cinema, in uno stadio, in un ristorante", insomma "in un luogo pubblico, scannerizza un codice QR e immediatamente si sa che è stata lì". (Adnkronos)

L’Italia fa un sequenziamento a campione delle varianti, siamo sicuramente molto indietro rispetto a quello che sarebbe necessario fare È questa l’opinione del professor Andrea Crisanti, docente di Microbiologia e Microbiologia clinica all’Università di Padova. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr