Inflazione, Lagarde (Bce) : ancora lonrtani dall'obiettivo del 2% - ItaliaOggi.it

Inflazione, Lagarde (Bce) : ancora lonrtani dall'obiettivo del 2% - ItaliaOggi.it
Italia Oggi ECONOMIA

"Siamo lontani dall'obiettivo di un'inflazione vicina, ma inferiore al 2%: siamo vicini, ma ancora non ci siamo".

In questo momento "una stretta sarebbe prematura e creerebbe rischi", ha detto Lagarde e per questo "la posizione della Bce è tenere la barra dritta"

Per questi motivi la Bce ha deciso di mantenere una linea di politica monetaria molto accomodante, nonostante la valutazione dei rischi sullo scenario economico sia ora tornata "bilanciata e non più al ribasso", formula che non si vedeva dal dicembre 2018. (Italia Oggi)

Su altre testate

Ogni parola di Lagarde verrà passata al setaccio dal mercato: i canali e gli strumenti per vedere la diretta streaming BCE della conferenza non mancheranno. Questo il link ufficiale per restare aggiornati sui commenti, sulle dichiarazioni e sulle novità del’istituto centrale europeo e del suo Presidente in diretta streaming oggi, giovedì 10 giugno 2021 (Money.it)

Lo ha detto Christine Lagarde, la presidente della Bce, che ha rivisto al rialzo le previsioni sull'economia Ue: sul Pil ora stimano un +4,6% quest'anno nell'area euro e +4,7% nel 2022. (askanews) - La ripresa dopo la pandemia accelera, ma interrompere i piani di sostegno all'economia sarebbe un errore. (Tiscali.it)

E’ quanto ha confermato la presidente della Bce Christine Lagarde, nella conferenza stampa successiva all’annuncio sui tassi e su altre decisioni di politica monetaria, che hanno confermato l’impostazione dovish, colomba, della Bce. (Finanzaonline.com)

Bce, Lagarde: stretta su politiche monetarie sarebbe prematura

Successivamente, la valutazione dei rischi per lo scenario economico, uno dei fattori che orienta la politica monetaria, erano di rischi tendenti al ribasso. Per questi motivi la Bce ha deciso di mantenere una linea di politica monetaria molto accomodante, nonostante la valutazione dei rischi sullo scenario economico sia ora tornata bilanciata e non più "al ribasso". (La Gazzetta del Mezzogiorno)

- (Adnkronos) - Con la nuova revisione delle stime sulla crescita dell'Eurozona - rivista al rialzo per quest'anno e per il prossimo - a fine 2022 il Pil real è previsto attestarsi solo a un livello dell'1,3% inferiore rispetto a quello previsto prima dello scoppio della pandemia: comunque il recupero del livello pre-coronavirus sarà raggiunto già nel primo trimestre 2022, con un anticipo di un trimestre sulle previsioni precedenti. (Metro)

Lagarde: “È presto per chiudere il Pepp”. L’inflazione attesa a +1,9%, tornerà a scendere agli inizi del 2022, “con il raffreddamento della corsa dei prezzi dell’energia”. “Il Consiglio direttivo ha approvato all’unanimità la dichiarazione introduttiva mentre c’è stata qualche divergenza su alcuni aspetti analitici, come il ritmo degli acquisti del Pepp”, ha concluso Christine Lagarde (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr