SuperLega, ancora Ceferin: 'Juve, Real e Barça come i bambini! Agnelli? Non dico nulla, lui sa'

SuperLega, ancora Ceferin: 'Juve, Real e Barça come i bambini! Agnelli? Non dico nulla, lui sa'
ilBianconero SPORT

Con Andrea Agnelli è una questione personale, non vorrei replicare ma credo che lui lo sappia"

Intervenuto a Rai Sport per parlare degli Europei, al presidente della Uefa Aleksander Ceferin sono state poste anche delle domande sulla "guerra" SuperLega.

Queste le sue risposte: ​"La giustizia a volte è lenta, ma arriva sempre.

Per come la vedo io, non è uno stop definitivo: prima chiariamo le faccende legali e poi andiamo avanti. (ilBianconero)

Se ne è parlato anche su altri media

Per come la vedo io non è uno stop definitivo, prima chiariamo le competenze legali e poi andiamo avanti SUPERLEGA – «Voglio dire che la giustizia a volte è lenta ma arriva sempre. (Milan News 24)

Nei giorni scorsi abbiamo riportato i rischi dei tribunali svizzeri che potrebbero dare una mano a Real Madrid, Barcellona e Juventus, evitando sanzioni. Lo stesso Platini precisa: "Del resto era stata l’Equipe ad avere avuto, sessant’anni fa, l’idea della coppa dei campioni che gli fu tolta appunto dall’Uefa. (Tutto Juve)

Per come la vedo io non è uno stop definitivo: prima chiariamo le faccende legali, poi andiamo avanti. SE STRINGERÀ LA MANO AD AGNELLI QUANDO LO VEDRÀ. “Non vorrei replicare, ma credo che lui lo sappia” (SpazioJ)

TASTIERA VELENOSA - CEFERIN POTREBBE RESTARE SOLO, INTANTO PLATINI HA RAGIONE

SuperLega, Ceferin attacca ancora ai microfoni della Rai: la Juve e Agnelli nel mirino del presidente della Uefa. Non accenna in nessun modo a placarsi la polemica. Questa volta dai microfoni della Rai, che lo ha intervistato a poche ore dall’inizio dell’Europeo. (JuveLive)

Nuovo attacco del presidente UEFA Aleksander Ceferin alle società che fanno ancora parte della SuperLega, come la Juventus. Per come la vedo io non è uno stop definitivo, prima chiariamo le faccende legali e poi andiamo avanti". (AreaNapoli.it)

Per come la vedo io non è uno stop definitivo, prima chiariamo le faccende legali e poi andiamo avanti. Ha anche replicato duramente alle parole di Platinì che aveva parlato della Superlega come di un diritto dei club: «Ormai nulla mi sorprende nel calcio, ma il suo commento non merita il mio commento». (fcinter1908)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr