Aston Martin: dal concept alla realtà

Aston Martin: dal concept alla realtà
Automania SCIENZA E TECNOLOGIA

Evoluzione realistica per la concept car Valhalla che Aston Martin rende concreta per dare il via alla produzione di una innovativa supercar ibrida.

In determinate situazioni, il 100% della potenza della batteria può essere inviato all'asse posteriore

Il sistema ibrido include anche una batteria da 150kW/400V che utilizza una coppia di E-motors; uno montato sull'assale anteriore e l'altro sull'assale posteriore. (Automania)

Su altre fonti

Articolo pubblicato originariamente su GQ Germania. . Aston Martin Valkyrie AMR Pro, la supercar che non rispetta le regole. Aston Martin, la nuova Safety Car della Formula 1 è una meraviglia. Aston Martin V12 Zagato Heritage TWINS, le gemelle da sogno Secondo le stime, tuttavia, l'Aston Martin Valhalla non dovrebbe essere disponibile per meno di un milione di euro. (GQ Italia)

Aston Martin ha fornito i primi esempi della sua prossima supercar Valhalla da utilizzare sul set Non c’è tempo per morire, il prossimo capitolo della storia di Bond. Il film era originariamente previsto per l’uscita nell’aprile 2020 ed è stato posticipato non prima dell’ottobre 2021. (SanSeveroTV)

Ferrari SF90 Stradale Assetto Fiorano, la prova in pista. Aerodinamica. Differenze frutto di un'impostazione sostanzialmente diversa, evidente sin dallo stile esterno, dei due progetti Ferrari SF90 Stradale e Aston Martin Valhalla, due esponenti della specialità hypercar ibride plug-in, a motore posteriore centrale. (Auto.it)

Aston Martin, DB11 e Vantage le prime a diventare elettriche

Aston Martin Valhalla, numeri da capogiro. La potenza complessiva di Aston Martin Valhalla tocca quota 950 CV, mentre la coppia motrice ammonta a 1.000 Nm. L’impostazione stilistica deriva da quella della ancora più esasperata Valkyrie, da cui la Valhalla eredita anche la sofisticatezza aerodinamica. (Alla Guida)

Grazie alla tecnologia elettrificata, l’auto può marciare a zero emissioni fino a una velocità di 130 km/h per un massimo di 15 km. Ancora da svelare gli interni, che comunque potranno contare su un sistema infotelematico evoluto, probabilmente dotato di specifiche funzioni di telemetria (Il Fatto Quotidiano)

Il marchio punta a realizzare 10 mila unità vendute all'anno e nel percorso di elettrificazione, oltre al suv ibrido plug-in DBX ci sono le sportivissime granturismo e berlinetta elettriche: Aston Martin DB11 e Vantage. (Auto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr