Moda (+1,8%) – Settimana debole per le mid

Moda (+1,8%) – Settimana debole per le mid
Il Cittadino on line ECONOMIA

Fonte MarketInsight

Nella scorsa ottava il Ftse Italia Moda ha guadagnato l’1,8% al di sopra del corrispondente europeo (+1,1%) e del Ftse Mib (-1,2%).

Denaro su Moncler (+4,1%) dopo i conti 2020.

Gli investitori hanno mantenuto l’attenzione anche sull’inizio dei lavori da parte del Governo Draghi che ha ottenuto la fiducia dal Parlamento.

Ottava nella quale le preoccupazioni per l’impennata dei rendimenti dei Treasuries e un eventuale accelerazione dell’inflazione, che potrebbero ostacolare il rally dell’azionario, hanno controbilanciato la fiducia per la ripresa economica. (Il Cittadino on line)

Se ne è parlato anche su altri media

A Milano il Ftse Mib cede lo 0,8% in area 22.950 punti. In programma anche un discorso del presidente della Bce, Christine Lagarde, alla Conferenza interparlamentare sulla stabilità organizzata dal Parlamento europeo. (Il Cittadino on line)

Dopo la diffusione settimana scorsa dei conti 2020, il mercato guarda al nuovo piano strategico che verrà presentato il 19 marzo. Copper è il quinto produttore di pneumatici del Nord America per fatturato,Bene oggi anche Poste Italiane (+2,62%). (Finanza.com)

Inoltre, ha perfezionato l’acquisizione del restante 70% di E2i Energie Speciali, società operante nel settore eolico in Italia già consolidata In Italia riflettori puntati sul nuovo governo guidato da Mario Draghi, che ha ottenuto la fiducia. (Il Cittadino on line)

Atlantia – Avvio in controtendenza (+2,6%) in attesa della nuova offerta di Cdp

– MILANO, 22 FEB – Seduta all’insegna della debolezza. per la Borsa di Milano (Ftse Mib -0,55% a 23.009 punti in. chiusura) così come le altre Piazze sulle incertezze legate al. Covid e alle varianti e sul timore che risalga l’inflazione. (Corriere Quotidiano)

Al rialzo, infatti, soltanto il breakout della resistenza posta a 23.650 punti potrebbe fornire un nuovo segnale long di tipo direzionale. Il Ftse Mib future (scadenza marzo 2021) è infatti sceso in area 22.850-22.830 prima di iniziare una veloce risalita che si è arrestata a quota 23.180 punti. (Milano Finanza)

Il pagamento avverrebbe immediatamente per 6,1-7,2 miliardi in contanti, consentendo ad Atlantia di ridurre il suo indebitamento, mentre la parte rimanente sarebbe dilazionata in tre o quattro anni. Fonte MarketInsight (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr