Napoli, alla Mostra tre ore per il vaccino: «No ad AstraZeneca, è pericoloso»

Napoli, alla Mostra tre ore per il vaccino: «No ad AstraZeneca, è pericoloso»
Il Mattino INTERNO

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

È stato nero il bilancio di ieri al Covid Vaccine Center, allestito nella Mostra d’Oltremare dove, fin dalle prime ore del mattino, caos e rallentamenti negli ingressi hanno scatenato il malumore degli over 70, unica platea convocata per martedì a Fuorigrotta.

L’intera giornata si è svolta accumulando ritardi rispetto agli orari di convocazione e la maggior parte degli. (Il Mattino)

Su altri giornali

Alla domanda se esista un legame tra i casi di trombosi e il vaccino Cavaleri ha risposto che secondo lui «ormai possiamo dirlo, è chiaro c’è una associazione con il vaccino (Corriere della Sera)

Oggi, apprende l’ANSA da fonti sanitarie, erano state convocate circa 3000 persone, un numero ampiamente smaltibile negli hub tra Mostra d’Oltremare, Fagianeria di Capodimonte e Stazione Marittima, ma moltissimi dei convocati hanno rifiutato la vaccinazione di Astrazeneca (L'HuffPost)

I cittadini che hanno rifiutato la dose del vaccino sono rimasti nell’hub cercando di convincere i medici a somministrare altri tipi di vaccino, allungando in maniera molto ampia il tempo che di solito viene invece utilizzato per ogni vaccinando. (Info Cilento)

Covid, poche dosi e AstraZeneca taglia le forniture: arranca la campagna vaccinale

De Luca: «Governo chiarisca subito su AstraZeneca» «E’ urgente che il Governo chiarisca ad horas sulla utilizzabilità del vaccino AstraZeneca», dice oggi Vincenzo De Luca, mentre si moltiplicano gli aventi diritto che rifiutano la vaccinazione con questo siero. (Corriere del Mezzogiorno)

Sono 66 i contagi da coronavirus nelle Marche oggi, 6 aprile, secondo i dati del bollettino della regione. Sono 685 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 6 aprile, secondo i dati del bollettino anticipato dal governatore Eugenio Giani. (Yahoo Notizie)

A pesare sono l'incertezza del caso AstraZeneca: l'azienda anglo-svedese rinvia infatti un'altra consegna, vede aumentare le disdette degli appuntamenti e comunica un nuovo taglio nelle forniture di dosi attese per aprile. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr