Vaccino AstraZeneca ai giovani, Locatelli: "Serve riflessione"

Vaccino AstraZeneca ai giovani, Locatelli: Serve riflessione
Adnkronos SALUTE

In Italia, il vaccino è raccomandato agli over 60.

L'ulteriore riflessione, dice Locatelli, si rende necessaria soprattutto dopo il caso di trombosi individuato recentemente: una ragazza di 18 anni è in condizioni gravi.

Lo dice coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, a Rainews24.

In precedenza, le era stato somministrato il vaccino

E' necessaria una "riflessione" sulla somministrazione del vaccino AstraZeneca ai giovani. (Adnkronos)

La notizia riportata su altri media

Lo dice coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, a Rainews24. "I vaccini in vacanza sono più uno spot che una necessità", ma c'è già "una flessibilità nella prenotazione della seconda dose", ha aggiunto (Tiscali.it)

I dati sono incontrovertibili, nella fascia di popolazione giovane forse il gioco non vale la candela. I vaccini non sono tutti uguali, si tratta di conoscerli per poterli usare nel modo corretto. (Stretto web)

Ecco perché la Francia ha stabilito di limitare i due vaccini a vettore virale agli over 55" Alcuni esperti hanno manifestato dubbi sulla somministrazione dei vaccini a vettore virale su alcune fasce di età. (Sky Tg24 )

AstraZeneca, la professoressa Poli: "Connessione vaccino e trombosi certa. Ciò che gli scienziati omertosi vietano di dire"

(Immagini raiplay.it) Il professor Massimo Galli, a Cartabianca, apre il dibattito sull'opportunità di continuare a utilizzare il vaccino AstraZeneca visti i rischi di rari casi di trombosi. (Adnkronos)

"E' necessaria una riflessione" considerati gli effetti collaterali e il mutato quadro epidemico. Chi ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca è destinato a ricevere la seconda dose del medesimo farmaco. (Adnkronos)

La professoressa è tra i firmatari dell'appello diffuso dall'associazione Luca Coscioni che chiede di non somministrare ai giovani i vaccini a vettore adenovirale AstraZeneca e Johnson & Johnson. C'è omertà, un muro di gomma anche da parte di scienziati che possono capire perfettamente la questione. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr