Tv, slitta lo switch off del digitale terrestre: più tempo per cambiare i televisori

QuiFinanza ECONOMIA

Anche la data del 30 giugno 2022 (con l’avvio delle trasmissioni in Dvb-T2, il digitale terrestre di seconda generazione) slitta “a partire dal 1° gennaio 2023”.

Questo significa che le famiglie avranno più tempo per organizzarsi e cambiare i televisori per acquistarne di nuovi che supportano le nuove tecnologie.

Switch off tv, i motivi del rinvio. Sul rinvio delle date ha inciso in modo determinante il ritmo lento di sostituzione di televisori

Switch off tv, nuove date. (QuiFinanza)

Se ne è parlato anche su altre testate

Differimento anche per l’attivazione dello standard Dvb-t2, che “sarà disposta a partire dal 1 gennaio 2023”, facendo saltare la data dell’1 luglio 2022 precedentemente fissata. (Wired Italia)

E anomalie sul telecomando, che andranno risolte con tanta, tanta pazienza. Necessità di risintonizzare i canali sui nostri apparecchi tv, tra fine 2021 e inizio del 2022. (la Repubblica)

Per chi deve cambiare televisore è stato stanziato:. un b onus rottamazione usufruibile da tutti a prescindere dal reddito. un Bonus TV – Decoder richiedibile dalle famiglie con ISEE fino a 20 mila euro. (Wall Street Italia)

A conferma di ciò, in audizione, Confindustria Radio TV ha parlato della forchetta temporale “gennaio-marzo 2022” per il passaggio a Mpeg4. Slitta lo switch off del digitale terrestre. (CorCom)

E dal Mise nessun obbligo, solo un incentivo che spinga le famiglie all'acquisto di un nuovo televisore adeguato allo standard Dvb-T2, stanziando un bonus di 100 euro usufruibile da tutti a prescindere dal reddito. (triestecafe.it)

Lo switch – on del nuovo Digitale Terreste è stato slittato in avanti per permettere alla popolazione di adeguarsi in modo più morbido e senza strappi. La prima scadenza era quella del 2021 mentre adesso si attende una nuova data limite. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr