Mantovani: «Covid, cura efficace forse entro l’anno. AstraZeneca? Sulle trombosi una nuova ipotesi»

Mantovani: «Covid, cura efficace forse entro l’anno. AstraZeneca? Sulle trombosi una nuova ipotesi»
Corriere della Sera SALUTE

Professor Mantovani, le decisioni di diversi Paesi di cambiare i criteri di somministrazione del vaccino AstraZeneca hanno disorientato parecchie persone.

Per ora l’analisi condotta da Ema sul vaccino Oxford AstraZeneca ha rassicurato sul fatto che non causi un aumento della frequenza di tromboembolia, aspettiamo ulteriori analisi.

Bene che si analizzino tutti i dati disponibili su possibili eventi avversi in giovani donne, a protezione della salute pubblica. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

Un nuovo pronunciamento è atteso entro il 9 di aprile, durante il quale verranno comunicate raccomandazioni aggiornate sull'uso del vaccino. In base alle indicazioni dell'EMA, un evento tromboembolico si verificherebbe ogni centomila vaccinati con età inferiore ai 60 anni (uno mortale su 700mila), e nella stragrande maggioranza dei casi sono coinvolte donne. (Scienze Fanpage)

5 Aprile 2021. (Lettura 3 minuti). 1,3 mila. 1,3 mila. . AstraZeneca, ancora dubbi e polemiche. Secondo lei, gli appuntamenti per chi è programmato con gli altri tipi di vaccino procedono normalmente. (ilmessaggero.it)

6 Aprile 2021. (Lettura 2 minuti). 775. 775. . Una richiesta, dura e diretta, ma nel nome della salute pubblica. «Disporre l'immediata sospensione cautelativa della somministrazione del vaccino AstraZeneca per i soggetti con età inferiore a 60 anni nel pieno rispetto della campagna vaccinale». (ilmessaggero.it)

Un funzionario dell'EMA ammette il «legame» tra AstraZeneca ei casi di trombosi

PER L'ARTICOLO COMPLETO CLICCA . Creato con le ultime tecnologie web, rapidissimo e funzionale, sia da desktop che da mobile, Tuttogossipnews.it ti aspetta (La Lazio Siamo Noi)

“Due fonti ci hanno riferito che, sebbene i dati non siano ancora chiari, ci sono crescenti argomentazioni che giustificherebbero offrire alle fasce di età più giovane, under30 almeno, un vaccino differente”, ha riferito Channel 4. (L'HuffPost)

Cosa causi questa reazione, tuttavia, non lo sappiamo ancora». Il capo della strategia dei vaccini dell’Agenzia europea dei farmaci (EMA) Marco Cavaleri ha confermato in un’intervista rilasciata al quotidiano italiano «Il Messaggero» l’esistenza di un «legame» tra il vaccino di AstraZeneca e i casi di trombosi osservati dopo la sua somministrazione. (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr