Dai Covid party alla terapia intensiva: “Sono contenti di contagiarsi per avere il Green pass”

Dai Covid party alla terapia intensiva: “Sono contenti di contagiarsi per avere il Green pass”
Fanpage INTERNO

Ora ad arrivare sono molti pazienti di madrelingua tedesca, no vax che si sono contagiati volontariamente per avere il Green pass con i cosiddetti Covid party".

Dai Covid party alla terapia intensiva: “Sono contenti di contagiarsi per avere il Green pass” Andrea Pizzini, fotografo freelance, a Fanpage.it: “Da un anno sono impegnato nella realizzazione di un documentario nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Bolzano (Fanpage)

Se ne è parlato anche su altri giornali

I Covid Party, nati in Austria e in Germania, hanno attirato molto l’attenzione negli ultimi giorni, soprattutto a Bolzano, dove si registra un’elevata percentuale di no vax. Il punto di vista dei no vax. (Sky Tg24)

Diversi gli appuntamenti che sarebbero stati organizzati a questo scopo nel capoluogo della provincia autonoma e anche in altre zone del Sudtirolo. Il fenomeno, come confermato da Repubblica, arriverebbe in Alto Adige dalla Germania e dalla vicina Austria dove un uomo di 55 anni è morto, dopo essersi ammalato durante un Corona party. (iL Meteo)

''Corona party'', le indagini partite da 3 no vax finiti in ospedale dopo essersi infettati per avere il green pass. Il medico ha raccontato di essere venuto a conoscenza di questo stratagemma perché 3 persone che hanno deciso di infettarsi per ottenere poi il green pass senza vaccino alla fine sono invece finiti in ospedale. (il Dolomiti)

Bolzano, l'ultima trovata no vax: Corona Party per ottenere il Green Pass senza vaccino

È l’ultima follia che ha preso piede in Trentino, dove all’interno della comunità di lingua tedesca c’è una grossa fetta di no-vax. E l'Alto Adige ora rischia la zona gialla. Sono sempre più diffuse nella provincia autonoma di Bolzano le feste con almeno un positivo al Covid per contagiarsi ed ottenere il certificato verde. (Sputnik Italia)

Covid party in Alto Adige, la procura di Bolzano apre un’inchiesta sulle feste dei no-vax La Procura di Bolzano ha aperto un’inchiesta sui Covid-party, le feste private organizzate dai no-vax per contrarre il virus e ottenere il Green Pass senza vaccinarsi. (Fanpage)

Diversi gli appuntamenti organizzati a questo scopo nel capoluogo della provincia autonoma e anche in altre zone del Sud Tirolo Convinti di contrarre il virus in forma lieve, diversi giovani, ma non solo, si riuniscono cioè per infettarsi, aspettando di guarire per ottenere il certificato verde senza doversi vaccinare. (Nurse Times)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr