Morelli alla guida della Consulta, resta il nodo delle "presidenze brevi"

Morelli alla guida della Consulta, resta il nodo delle presidenze brevi
AGI - Agenzia Italia AGI - Agenzia Italia (Interno)

E per una maggiore collegialità, Morelli ha, come primo atto, nominato due vicepresidenti: Giancarlo Coraggio e Giuliano Amato.

Il tema ancora aperto sul principio dell'anzianità. Quello delle presidenze 'brevi' e del principio dell'anzianità è evidentemente un tema ancora aperto nei dibattiti riguardanti la Corte: lo ha ricordato lo stesso Morelli, puntualizzando però che "il principio di anzianità sconta le sue criticità, ma assicura serenità e indipendenza. (AGI - Agenzia Italia)

Ne parlano anche altri media

Quando tornerà a Urbino lo farà dunque da presidente della Corte Costituzionale. Al di là dell’insegnamento, la sua carriera di giudice si è svolta quasi interamente al “Palazzaccio”, sede della Corte di Cassazione, dove era approdato nel 1985. (il Resto del Carlino)

L'8 marzo 2018, dall'ex presidente Giorgio Lattanzi è stato nominato vice presidente della Corte ed è stato riconfermato da Cartabia l'11 dicembre 2019. La presidenza breve. il nuovo presidente della Corte costituzionale. (la Repubblica)

Esperto giuslavorista e in diritto della famiglia, in Cassazione è stato presidente della Terza sezione civile e direttore dell'Ufficio del Massimario. Anche Giuliano Vassalli e Giovanni Conso furono al vertice della Corte costituzionale solo tre mesi. (Il Messaggero)

Consulta, Mario Morelli è il nuovo presidente: in carica per soli tre mesi

Per la stessa ragione Giuliano Vassalli e Giovanni Conso furono al vertice della Corte costituzionale tre mesi, Vincenzo Caianiello soltanto 48 giorni. Rimarrà in carica fino al 12 dicembre 2020, quando scadrà il mandato di nove anni di giudice costituzionale. (Famiglia Cristiana)

«Nella nomina del presidente della Corte Costituzionale c’è una lunga tradizione. «In tre mesi non si può fare quello che si può fare in tre anni, ma assicura alla corte indipendenza», ha aggiunto. (Quotidiano del Sud)

Nella sua elezione a presidente della Corte Costituzionale ha senza dubbio prevalso il criterio di anzianità. Morelli prenderà, dunque, il posto della presidentessa uscente Marta Cartabia ma ricoprirà il medesimo ruolo soltanto per i prossimi tre mesi. (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr