Fedez, video telefonata di censura Rai 3/ 'Non mi adeguo al sistema! Che imbarazzo..'

Fedez, video telefonata di censura Rai 3/ 'Non mi adeguo al sistema! Che imbarazzo..'
Per saperne di più:
Il Sussidiario.net INTERNO

Una versione smentita dalla Rai che ha scatenato la durissima reazione di Fedez, il quale aveva ripreso la telefonata con i vertici rai prima del Concertone.

L’artista allora ha deciso di pubblicare il video sui social: «La Rai smentisce la censura.

«Non è editorialmente opportuno», dicono gli autori del programma nel video registrato da Fedez che aveva attivato la telefonata in vivavoce.

IO, CHIARA E LO SCURO/ Il film sul riscatto e la passione di Nuti per il biliardo. (Il Sussidiario.net)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ricordate la nostra (divertentissima) canzone anti censura e per la libertà di espressione che eseguirono i big di Sanremo nel febbraio 2019? La Rai sostiene che sarebbero stati effettuati tagli che non permettono di comprendere il senso delle affermazioni e nega qualsiasi "censura preventiva" (LE IENE)

Insiemeper il ddl Zan! I dirigenti Rai hanno invitato Fedez ad adeguarsi al sistema, ma se il sistema di cui parlano è quello che non permette di parlare di diritti, allora non è un sistema degno di esistere nel nostro paese". (RavennaToday)

Al premier ha chiesto un intervento nel settore dello spettacolo “tempestivo quanto quello sulla Superlega” e poi ha evidenziato le priorità della Lega rispetto al Ddl Zan: “Sostenevano che in pandemia c’erano altre priotà: come l’etichettatura del vino…”. (Corriere della Sera)

Polemiche sulla Rai dopo la denuncia di Fedez al concertone. Salini nega la censura. Scontro fra i partiti

«Nella Rai Servizio Pubblico – si legge in una nota dell'Esecutivo Usigrai – non può esistere alcun “sistema” cui adeguarsi. La Rai servizio pubblico. Anche il Movimento Cinquestelle, per voce di deputato Riccardo Fraccaro, interviene sulla vicenda Fedez e, più in generale, sul servizio pubblico Rai: «Se questo è il sistema – taglia corto - è il momento di cambiare il sistema» (La Stampa)

È un finto rivoluzionario, innocuo come un omogeneizzato Plasmon, manda messaggi che sembrano elaborati da Cetto Laqualunque durante un comizio in un centro sociale. (Il Sussidiario.net)

Con lui Pd e M5s. politica. Sul Ddl Zan contro l'omofobia "mi volevano censurare per gli attacchi alla Lega" dice il rapper che mette in rete una telefonata con i vertici dell'azienda pubblica. (TG La7)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr