Vaccino ai turisti, le Usl venete sono pronte

Vaccino ai turisti, le Usl venete sono pronte
Corriere della Sera INTERNO

È stato presentato a Jesolo il progetto Blue Zone, voluto da Unionmare Veneto con Venice Sands e supportato dalla Regione

Non ci saranno fiumi di turisti che chiederanno di vaccinarsi però è un bel segnale di sensibilità nei loro confronti.

Spiagge venete (Archivio) «È una richiesta che avevamo avanzato da tempo.

Ben venga questa decisione che, ovviamente, aveva bisogno di una regia nazionale perché si coinvolgevano molte Regioni». (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Ci sono 70 mila vaccini disponibili di J&J; una parte verrà data ai medici di base che hanno aderito alla campagna. – Chi ha avuto l’invito a partecipare a cerimonie di nozze potrà vaccinarsi subito in Veneto, e per gli over 60 sarà possibile recarsi all’appuntamento con accesso diretto. (Nordest24.it)

"Si diceva 'Rovigo è dimenticata, Rovigo non funziona, siamo la periferia dell'impero'. I due interventi di oggi in Polesine valgono oltre 5 milioni, ne investiremo oltre 87 in arrivo. (La voce di Rovigo)

Invece gli anziani delle case di riposo lo fanno ogni 20 giorni. Lo rivela l’assessore a Sanità e Sociale, Manuela Lanzarin, che ha avviato un monitoraggio sulle 333 Rsa del Veneto, per capire quali siano inadempienti. (Corriere della Sera)

Zaia: «Astrazeneca e Johnson? 210 mila vaccini su un binario morto»

Alle 12, nella U.O.C. Il Presidente Luca Zaia salirà sul treno regionale n.16856 Venezia-Belluno, nella stazione di Conegliano (TV), alle ore 9.39. (Radio Più)

Coronavirus, Zaia: ''Chi ha la partecipazione a un matrimonio può ricevere il vaccino ai centri senza prenotazione''. Il Veneto è in zona bianca e alcune città hanno potenziato i controlli per il timore di assembramenti dopo molti mesi di limitazioni: "Non è la festa della Liberazione, serve prudenza". (il Dolomiti)

Noi andiamo sempre a esaurimento, ovvio, quasi metà dei vaccini sono su un binario morto», così Luca Zaia nel corso della diretta Facebook sui dati della pandemia. Ma di questi 210 mila sono Astrazeneca e Johnson&Johnson. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr