Assarmatori “Pronti alla decarbonizzazione ma il settore va protetto”

Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
Quotidiano di Ragusa INTERNO

Gli armatori sono pronti – aggiunge – a investire e affrontare le sfide della decarbonizzazione”.

“E’ ovvio che questo deve essere fatto con intelligenza senza mettere a repentaglio il sistema trasportistico che è fatto di linee e di costi.

E’ ovvio che questo deve essere fatto tenendo in considerazione che l’impatto in materia marittima in Germania, in Polonia e nei paesi baltici è infinitamente inferiore rispetto a quello che accadrà in Italia

Di cosa hanno bisogno gli armatori per rispondere agli obiettivi nazionali e comunitari per la decarbonizzazione del trasporto marittimo?

‘Fit for 55′ – aggiunge Rossi – dà spazio a una politica ambientale europea che è del tutto condivisibile: l’Europa deve essere al centro dell’illuminismo ambientale. (Quotidiano di Ragusa)

Su altri media

GrandangoloAgrigento il sito online di notizie di Agrigento e della provincia. (Grandangolo Agrigento)

La cadenza sarà tre volte alla settimana: ogni lunedì, venerdì e domenica con partenza da Trapani alle 8 del mattino e ritorno alle 20.50 da Catania. Un volo diretto da Catania a Trapani e viceversa . (Giornale di Sicilia)

Statistiche Statistiche L'archiviazione tecnica o l'accesso sono necessari per lo scopo legittimo di memorizzare le preferenze che non sono richieste dall'abbonato o dall'utente. (Quotidiano di Ragusa)

Gli armatori sono pronti ad affrontare le sfide della decarbonizzazione ma occorre intervenire in modo intelligente e con investimenti mirati, per proteggere il sistema e aiutare un mercato, quello italiano, che è il più importante d’Europa. (Sardegna Reporter)

“Dobbiamo confermare questo assetto anche in vista della Direttiva finale –. Occorre quindi un correttivo specifico, che permetterebbe di rendere il profilo di rating della flotta traghetti italiani più attinente al profilo di rating definito per la flotta mondiale” (Sardegna Reporter)