Di Battista dice no a Conte: “Ti sono leale, ma finché M5s sostiene governo Draghi io non ci sto”

Di Battista dice no a Conte: “Ti sono leale, ma finché M5s sostiene governo Draghi io non ci sto”
Fanpage.it INTERNO

Di Battista contesta, in particolare, la posizione del governo e di chi ne fa parte su tanti temi, dai migranti all’ambientalismo, dall’economia alla lotta alla mafia.

Fino a che il Movimento sosterrà questo governo io starò sempre dall'altra parte della barricata”

All’ex presidente del Consiglio dice ancora: “Ti ringrazio Giuseppe Conte per le belle parole che mi hai dedicato oggi sul Corriere.

L’ex deputato pentastellato conferma la sua lealtà nei confronti dell’ex presidente del Consiglio, ma allo stesso tempo ribadisce il no al governo Draghi. (Fanpage.it)

Su altri giornali

"Io non ho mai pensato di correre per il seggio di Roma. Non è il paracadute che interessava ed interessa all'ex premier Giuseppe Conte, leader in pectore del Movimento 5 stelle ed ora più vicino al traguardo. (AGI - Agenzia Italia)

07 giugno 2021 a. a. a. Pare che Giuseppe Conte abbia promesso ad Alessandro Di Battista un posto blindato in lista e magari in un nuovo governo se riuscisse la manovra per buttare giù Mario Draghi e andare al voto nel 2022, riporta il Giornale in un retroscena. (Liberoquotidiano.it)

Di Battista e Draghi. Di Battista risponde con garbo e riconoscenza ma si tiene fermo sul no al governo Draghi: “Ti ringrazio per le belle parole che mi hai dedicato oggi sul Corriere. Riabbracciare Di Battista? (LA NOTIZIA)

M5s, nella segreteria Conte vuole Di Maio e la sindaca Appendino

E in effetti è difficile trovare un legame più forte nel raggelante universo della politica nostrana. Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. (La Stampa)

Le strade sono ormai separate, una è comunque ben messa, va solo percorsa; l'altra è tutta da costruire, ricominciando daccapo. Il passaggio e la verifica dei dati degli iscritti, custoditi nella pancia della piattaforma e da trasmettere ai nuovi gestori tecnici del M5S - sono un'azienda di Viterbo sul fronte software e un'altra collegata a uno studio legale di Roma su quello di tutela e conservazione degli stessi - è ancora in corso e necessiterà ancora di qualche giorno (La Repubblica)

Tra i parlamentari è un ribollire di umori contrastanti, tra cui il sollievo per la ripartenza annunciata. Un leader di lotta e di governo, che sosterrà lealmente Draghi senza però rinunciare alle battaglie del Movimento. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr