Furbetti del reddito di cittadinanza: decine di denunce a Venezia

Furbetti del reddito di cittadinanza: decine di denunce a Venezia
La Nuova Venezia INTERNO

L’accertamento, oltre che alla denuncia penale specificatamente prevista, porta alla segnalazione all’ente erogatore, per la restituzione delle somme, in un primo momento quantificate ben oltre i 50.000 Euro.

Le indagini sono proseguite e sono ancora in corso, ma a settembre i Carabinieri tirano ancora le somme delle 6.500 posizioni prese in esame.

Anche in questo caso, l’INPS busserà a breve alle porte “elettroniche” di questi falsi bisognosi, chiedendo la restituzione delle somme illecitamente percepite

Nel corso dell’ultimo periodo la Compagnia Carabinieri di Venezia ha impiegato risorse investigative nel campo della prevenzione e repressione delle truffe ai danni dello Stato, con particolare riferimento al percepimento del Reddito di cittadinanza in mancanza dei requisiti di legge. (La Nuova Venezia)

La notizia riportata su altri media

Reddito di cittadinanza: 8 denunciati per truffa. Nell’operazione condotta dai carabinieri di Castel San Pietro Terme, tra i 171 soggetti controllati, sono state denunciate otto persone perché beneficiarie del reddito di cittadinanza senza alcun requisito. (I-Dome.com)

Reddito di cittadinanza, cosa succede a chi viola le regole. Ma cosa rischia ora la signora dei Caraibi, e chiunque presenti dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere, oppure ometta informazioni dovute? Ennesima denuncia per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e violazione delle norme sul Reddito di cittadinanza. (QuiFinanza)

Da lì ha potuto usare la carta di pagamento on line oppure farla utilizzare a chi era in Italia. Falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sull’identità o su qualità personali proprie o di altri, indebita percezione del reddito di cittadinanza, truffa aggravata sono le fattispecie di reato ipotizzate per chi viene scoperto (Corriere della Sera)

Reddito di cittadinanza: i carabinieri scovano 35 furbetti, devono restituire 130mila euro

Da tempo i Navigator sono nel mirino dei detrattori del Reddito di Cittadinanza. Cosa non sta funzionando nel Reddito di Cittadinanza e, più in generale, nelle politiche attive del lavoro in Italia? (ilSicilia.it)

Bologna, col reddito scappa ai Caraibi. La signora in questione, una donna bolognese, è stata smascherata nell’ambito di un’operazione condotta dai carabinieri di Bologna volta ad accertare lo stato di reale indigenza dei beneficiari del sussidio. (Il Primato Nazionale)

L'accertamento, oltre che alla denuncia penale, prevede la restituzione della somma complessiva al momento quantificata oltre i 50.000 euro per il primo gruppo e di 80mila per il secondo. Le indagini - rilevano i Carabinieri - sono ancora in corso. (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr