Non solo amuleto: parate e urla, con Buffon quest’anno la Juve non ha mai perso

Non solo amuleto: parate e urla, con Buffon quest’anno la Juve non ha mai perso
La Gazzetta dello Sport SPORT

Noi però avevamo già parlato con lui perché era stanco, aveva bisogno di riposare dopo le tre partite di fila con la nazionale.

Ma non si può smettere di combattere”. Giuseppe Nigro. Con Gigi Buffon in porta la Juve non ha mai perso quest’anno: in una stagione non particolarmente felice come questa, è una mezza impresa.

Non solo amuleto: impatto vocale da capobranco nel giorno del crocevia più importante dell’ultimo periodo e, dopo un primo tempo praticamente inoperoso, tre interventi salva risultato nella ripresa. (La Gazzetta dello Sport)

Ne parlano anche altri media

5 Il licenziamento del preparatore dei portieri ungherese Szolt Petry da parte dell'Hertha Berlino è diventato un vero e proprio affare di Stato, tanto che l'Ungheria ha convocato l'ambasciatore tedesco a Budapest per chiedere conto dell'allontanamento. (Calciomercato.com)

Semplicemente una scelta tecnica, quella di far giocare Buffon e non Szczesny: non sembrerebbe esserci altro dietro alla decisione di Andrea Pirlo, che si è affidato alla leggenda bianconera per un match decisivo in vista della volata finale verso un posto in Champions League. (Fantacalcio ®)

Una squadra che quest’anno è finalista di Coppa Italia (guarda caso proprio con la Juve) e che quasi certamente chiuderà nelle prime quattro (magari seconda) partecipando alla Champions che alla Juve potrebbe sfuggire. (Calciomercato.com)

Lipsia, UFFICIALE: arriva il rinnovo dell'ungherese Orban

Ma soprattutto nella ripresa – visto il momento di difficoltà – eccolo decisivo e berciare e telecomandare alcuni compagni. “Tu stai a destra, tu stai a sinistra” (Juventus News 24)

Mi permetto infatti di dire che Mertens 'zoppica': resta fortissimo, può giocare ma è chiaro che non è al 100% La Juve deve capire che se affronta sempre le partite con questa carica (Nedved e Paratici durante la settimana e Pirlo sempre sono decisivi in tal senso) è una squafra che lotta per lo scudetto accanto all'Inter. (La Repubblica)

Commenta per primo Il Lipsia rende noto che il difensore Willi Orban ha rinnovato fino al 2025. L'ungherese, 28 anni, è arrivato dal Kaiserslautern nell'estate del 2015 e con i sassoni ha fin qui raccolto 189 partite, segnando 18 reti (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr