Riforma del catasto, che cosa dovrebbe prevedere per Fiaip-Fimaa-Anama

Immobiliare.it News INTERNO

Le tre organizzazioni sindacali di categoria, infatti, esprimo il timore che quest’ultima si traduca in un aumento della pressione fiscale sugli immobili.

Alla base della presa di posizione sta l’eventualità del passaggio del calcolo delle rendite in base ai metri quadrati, e non più ai vani, che “si tradurrebbe in un aumento del 30-40% delle stesse con pesanti ricadute su Imu, Irpef e tasse sui trasferimenti immobiliari, determinando, in pratica, un consistente aumento dell’imposizione fiscale”. (Immobiliare.it News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il valore di reddito potrebbe essere affiancato da quello medio di mercato, le molte categorie catastali potrebbero essere drasticamente semplificate, fino al punto di cancellare la separazione tra case popolari e di lusso. (Il Messaggero)

E siccome in Italia la casa è "sacra" già si è assistito a una levata di scudi in Parlamento contro ogni ipotesi di riforma. Tra le ipotesi contenute nella nuova riforma fiscale c'è anche quella che riguarda la revisione del Catasto. (IL GIORNO)

A fare la differenza potrebbe invece essere la fattura e tipologia edilizia, l'affaccio, l' «intorno», i servizi. Che potrebbe essere modificato dal parlamento. (ilgazzettino.it)

Anche se fonti di governo assicurano che niente sarà ufficializzato se non dopo il confronto tra i partiti di maggioranza. L'eccessiva pressione fiscale che grava sulle famiglie, sulle imprese e sui lavoratori è da sempre un problema di questo Paese. (ilGiornale.it)

Uno degli aspetti che cambierebbe è che non ci saranno più i vani catastali: per il valore di una sola unità immobiliare sarà considerato il valore unitario della propria categoria in una singola zona. (Ck12 Giornale)

Riforma sul catasto: chi andrebbe a colpire. L’obbiettivo della riforma sul catasto sarebbe di arrivare ad un’imposizione più equa, continuando la battaglia contro l’evasione fiscale che il Governo Draghi sta portando avanti e migliorando. (Fiscomania.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr