ALITALIA/ In arrivo lo spacchettamento con un finale già visto nel 2008

Il Sussidiario.net Il Sussidiario.net (Economia)

Ora sappiamo che a fine maggio il destino di Alitalia si compirà con uno spacchettamento, film già parzialmente visto nel 2008 e che ebbe protagonisti una “bad” e una “new” company che alla fine si risolse in un ennesimo fallimento finanziario, ma non solo: nella perdita del valore più grande.

La notizia riportata su altri media

Posiziona il player nel punto in cui vuoi avviare la selezione e poi premi la spunta di Inizia. Termina. Puoi selezionare il secondo in cui puoi far terminare il contenuto che vuoi condividere. (Radio Radicale)

Quel debito non deve essere ripetibile per la nuova compagnia. (askanews) - "Il tema è che nella Newco che andrebbe a rilevare gli asset di Alitalia ci deve essere la discontinuità economica: chi acquisirà gli asset di Alitalia non acquisirà i debiti con lo Stato. (Yahoo Finanza)

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuenalli, spiegando che “anche se fosse visto come aiuto di Stato, resterebbe in capo all’Alitalia di oggi”, per cui “se tutti gli asset saranno ceduti e ci sarà la necessaria discontinuità economica, quel debito non sarà ripetibile per i nuovi soci”. (L'Opinionista)

Così Stefano Patuanelli, il ministro dello Sviluppo economico a 24Mattino. Roma, 20 feb. (Milano Notizie.it)

Così Stefano Patuanelli, ministro dello Sviluppo economico a 24Mattino su Radio 24. (askanews) - "Non è in discussione, non ci sarà mai la disponibilità del Movimento 5 stelle a discutere la misura cardine della nostra attività politica". (Yahoo Finanza)

Parteciperanno al dibattito:. - Fabrizio Zerbini, presidente Propeller Club Port of Trieste e presidente TMT. - Dario Bruni, presidente Confartigianato Trieste. - Franco Rigutti, vicepresidente Confcommercio Trieste. (Triesteprima.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.