«Castellino? Era rischioso arrestarlo»

«Castellino? Era rischioso arrestarlo»
leggo.it INTERNO

Le spiegazioni non sono bastate alle opposizioni che continuano a criticare la gestione della piazza da parte del Viminale.

Una quindicina di questi avrebbe fatto parte del gruppo che ha assaltato la sede Cgil

Intanto però altre 24 persone sono state identificate e denunciate a piede libero per aver partecipato attivamente agli scontri di sabato a Roma.

Giorgia Meloni lo accusa di aver favorito gli scontri per poter addossare la colpa alla destra. (leggo.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

(LaPresse) – Restano in carcere le 6 persone arrestate per l’assalto alla sede della Cgil di sabato scorso, nel corso della manifestazione ‘no green pass’ a Roma. Roma, 14 ott. (LaPresse)

Roma, 14 ott. (LaPresse) -. (LaPresse)

I capi rivolta che si sono trascinati dietro il dissenso dei ‘no vax’ armati - emerge ora dall’inchiesta - di bastoni e spranghe. L’esempio in negativo di un estremista prestato alla delinquenza comune che adesso, nella Roma assediata, si è spinto fino all’ennesima potenza (LA NAZIONE)

Forza nuova: restano in carcere Fiore, Castellino e gli altri 4 arrestati

(LaPresse) – “Fiore non si espone nei comizi, non collabora alla devastazione dei locali del sindacato, ma organizza la manifestazione, dirige i cortei, ne stabilisce i percorsi, tratta e parla con le forze dell’ordine e decide finanche quando l’azione criminosa deve cessare”. (LaPresse)

Toni che potrebbero incidere sul dibattito di queste ore e cioè sull’ipotesi che Forza Nuova debba essere sciolta applicando la legge Scelba. Ed è stato sicuramente segnalato per gli scontri alla manifestazione contro il green pass del giugno scorso a Circo Massimo. (Open)

Poi uno può parlare del comunismo degli altri Paesi ma la storia dell’Italia ha visto il fascismo storico fare delle cose orrende. In alcuni momenti della storia di un Paese, anche piccoli gesti con enorme significato simbolico possono intervenire in una storia. (Radio Radio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr