BCE: l'economia Ue ristagna ma i tassi saliranno ancora

Quotidiano del Sud ECONOMIA

5 minuti per la lettura Il bollettino Bce, l’economia Ue e i tassi d’interesse Nubi fosche continuano ad addensarsi sull’economia del Vecchio Continente, esposto alla tempesta provocata dalla guerra in Ucraina, le pressioni inflazionistiche e la corsa dei prezzi del gas – attesi ancora eccezionalmente elevati (mentre si aspetta una decisione europea sul price cap) – che alimentano l’incertezza frenando l’attività economica. (Quotidiano del Sud)

Su altri giornali

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica. (Quotidiano di Ragusa)

L'elevata inflazione, le condizioni finanziarie più restrittive e i persistenti venti contrari legati all'offerta stanno mettendo a dura prova l'attività economica in tutto il mondo. Dalla Bce arriva l'ennesimo allarme sul rallentamento della crescita economica globale e quindi anche della zona euro. (Milano Finanza)

A Francoforte, così come a Berna e a Washington, su una questione sono tutti d’accordo: nei prossimi mesi non sono da escludere ulteriori aumenti. (MoneyMag.ch)

Prima di allora, il 5 ottobre, ci sarà il meeting di politica monetaria del Governing Council, in cui sicuramente verranno fornite alcune linee di tendenza. Stando a quanto sostenuto dalla Lagarde in occasione dell’ultimo meeting (8 settembre), ci aspettano altri aumenti la cui entità sarà decisa sulla base dei dati, visto che la BCE non ha idea di quale possa essere il tasso neutrale, ovvero quello in grado di assicurare una crescita stabile del PIL a piena capacità. (Investing.com Italia)

La sostenibilità del debito pubblico dipende in modo cruciale dalla crescita economica. Ad affermarlo è il membro del Comitato esecutivo della Bce, Isabel Schnabel, rispondendo a una domanda sull'ascesa politica dell'estrema destra in Italia con la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, durante un'intervista alla testata tedesca T-online. (Milano Finanza)

Siamo passati da una crescita impetuosa all'orlo della recessione in Europa e negli Usa. Vox clamantis in deserto, il commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni ha detto ieri ciò che le banche centrali si rifiutano di dire. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr