Si delinea il nuovo Dpcm. Speranza: stop asporto nei bar dopo le 18

Si delinea il nuovo Dpcm. Speranza: stop asporto nei bar dopo le 18
News Rimini INTERNO

Un aspetto quest’ultimo che andrà poi ulteriormente chiarito con i relativi codici Ateco visto che in alcuni casi quelli di bar e, ad esempio, pizzerie da asporto coincidono.

L’esecutivo inserirà nel nuovo Dpcm anche l’indicazione di poter ricevere a casa massimo due persone non conviventi come già avvenuto durante le vacanze di Natale.

Il Governo è intenzionato a confermare il divieto di spostamento anche tra Regioni in zona gialla e a vietare l’asporto dopo le 18 dai bar. (News Rimini)

Ne parlano anche altre fonti

Nell'incontro sono stato anche confermati il divieto di asporto di cibo e bevande dopo le 18 e la riapertura dei musei in zona gialla. Il ministro Speranza ha sottolineato che "I dati europei sono in significativo peggioramento. (Fanpage.it)

Nel vicentino, infatti, operano 430 attività nel settore ristorazione e cibi da asporto e 235 tra pasticcerie e gelaterie. In questi mesi abbiamo dimostrato di comprendere, di non mollare, di adeguarci, con un senso di responsabilità che ora chiediamo anche ai nostri legislatori”. (VicenzaToday)

Nella giornata di lunedì abbiamo anche avviato con le Regioni il lavoro di stesura del nuovo Dpcm che sostituirà quello in scadenza il 15 di gennaio. (Udine Today)

Nuovo DPCM: stop all’asporto per i bar e nuove misure anti covid

Dopo l’incontro tra l’esecutivo romano e le Regioni, il ministro Boccia – come riporta Ansa – avrebbe deciso di allentare la morsa. Il divieto d’asporto sarebbe così solo limitato alle bevande e agli alcolici. (Radiogold)

Stampa. Nel nuovo dpcm di gennaio che entrerà in vigore dal 16 gennaio, confermato lo stop all’asporto di cibo e bevande dopo le 18 nonostante le perplessità delle Regioni, e la riapertura dei musei e delle mostre in zona gialla, nei giorni feriali. (Salernonotizie.it)

Un passaggio che «consente all’architettura istituzionale dell’emergenza di esercitare le sue funzioni e il suo lavoro», ha sottolineato il Ministro. La Lombardia è in bilico: come annunciato dal presidente Attilio Fontana, la regione rischia l’ingresso in area rossa. (Prima la Valtellina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr