Debutto boom per Lady Gaga in Borsa: +35% per Universal Music ad Amsterdam Da FinanciaLounge

Investing.com ECONOMIA

Debutto boom per Lady Gaga in Borsa: +35% per Universal Music ad Amsterdam. Il titolo dell’etichetta discografica di proprietà di Vivendi (PA: ) viene scambiato a 25 euro, +35% rispetto al prezzo indicativo di quotazione fissato ieri. Taylor Swift, Bob Dylan e Lady Gaga arrivano in Borsa.

Il gigante dei media di proprietà di Vincent Bollorè, che ha assegnato ai soci il 60% del capitale di Universal Music, ha fissato per la quotazione un prezzo indicativo di 18,5 euro per azione, per una capitalizzazione di mercato di 33,4 miliardi di euro. (Investing.com)

Ne parlano anche altri giornali

Vivendi punta quindi a distribuire ai suoi azionisti il 60% del capitale di Umg che è attualmente la sua controllata più redditizia e il principale motore di crescita del gruppo, sulla base di un valore che si situa a circa 33 miliardi di euro. (Corriere della Sera)

Giornata importante per il mondo finanziario, il 21 settembre è previsto il debutto di Universal Music Group (UMG), filiale di Vivendi (a sua volta azionista del 23,75% di Telecom Italia), alla Borsa di Amsterdam (Sky Tg24 )

L'articolo Aceto balsamico, nel 2020 fatturato da un miliardo di euro proviene da (Sicilia Economia)

Milano celebra l’aceto balsamico di Modena

Royal Dutch Shell (LON: ) ha dichiarato ieri che la produzione di due dei suoi maggiori campi petroliferi non ripartirà fino al 2022 a causa dei danni dell’uragano Ida. Universal Music Group, l’etichetta dietro a cantanti di fama mondiale come Lady Gaga e Taylor Swift, registra un vertiginoso +35% nel giorno del suo debutto in borsa. (Investing.com)

incent Bolloré, il finanziere bretone proprietario del conglomerato francese Vivendi con propaggini in Italia (ha ancora il 23,8% di Mediaset e il 24,7% di Telecom Italia) si appresta a realizzare un altro dei suoi colpi finanziari. (la Repubblica)

I consorzi di tutela annunciano anche un nuovo sistema di classificazione del prodotto. (LaPresse) – 90 milioni di litri prodotti, 64 produttori e un export in 120 paesi del mondo che investe il 92% della produzione totale, che tra gennaio e agosto 2021 è cresciuta del 15%. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr