Un 18enne ha ricreato MySpace per ricordarci come era il web prima degli algoritmi

Un 18enne ha ricreato MySpace per ricordarci come era il web prima degli algoritmi
La Stampa SCIENZA E TECNOLOGIA

Per il resto, tutti gli elementi centrali del Myspace così come lo ricordate sono al loro posto.

Lo stesso pensiero che magari faceva sognare a un ragazzo degli anni ‘80 di vivere durane Happy Days, di partecipare ai movimenti del ‘68 o a Woodstock.

Dall’altra invece la spinta nostalgica millennial ci porta oltre, verso l’analisi di come era internet agli albori

C'è anche una sezione con layout predefiniti o creati dagli utenti, casomai non vi sentite particolarmente ispirati nel programmare tutto da zero. (La Stampa)

La notizia riportata su altri media

E’ tutto molto bello, soprattutto per i nostalgici di inizio/metà anni 2000, e che hanno smanettato svariate ore dietro al proprio personal computer per preparare a puntino la propria pagina Myspace. Praticamente tutti, e in SpaceHey il ritmo è fornito da Apple Music e Spotify, praticamente l’unica reale differenza rispetto all’antenato. (Computer Magazine)

Gli elementi fondamentali di quest’ultimo sono la personalizzazione, reso possibile grazie all’utilizzo di HTML e CSS per rendere unico il proprio profilo, la privacy. Ma, tra gli amici più grandi di me e internet, ne ho sentito parlare tantissimo. (SmartWorld)

Questo sito replica Myspace e ti riporta direttamente nel 2005

La musica la forniscono piattaforme esterne come Apple Music e Spotify, ma i profili sono completamente modificabili con sfondi, caratteri, puntatori del mouse e animazioni personalizzate Un tuffo nel 2005. (Tech Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr