Mediaset scivola a Piazza Affari dopo decisione Tribunale su vicenda Premium

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, Vivendi potrebbe bocciare la richiesta e puntare a entrare in cda con 2 o 3 consiglieri.

A fine giugno, intanto, si terrà l'assemblea per il rinnovo degli organi sociali di Mediaset, a cui il cda ha proporrà il rinnovo della delega per il buyback fino al 20% del capitale.

Gli esperti hanno quindi ridotto a 115 milioni da 392 il valore complessivo dei risarcimenti attesi nella causa per danni con Vivendi, in attesa del ricorso di Mediaset. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altri giornali

Mediaset vince, così la battaglia contro la società francese attiva nel campo dei media e delle comunicazioni.La decisione del Collegio, composto dal Presidente Angelo Mambriani e dai giudici Daniela Marconi e Amina Simonetti, del Tribunale di Milano, relativa alla causa intentata dal gruppo del Biscione contro i francesi per il mancato acquisto di Premium, è stata depositata, decretando il risarcimento. (Rai News)

Nella causa legale il gruppo Vivendi che fa riferimento a Vincent Bolloré è assistita dagli avvocati Giuseppe Scassellati Sforzolini, Ferdinando Emanuele e Roberto Argeri dello studio legale Cleary Gottlieb, mentre Mediaset è stata affiancata della law firm BonelliErede Dai 3 miliardi chiesti dal Biscione si arriva alla cifra di 1,7 milioni. (Milano Finanza)

Ma si respinge l’idea che a Mediaset siano stati raggirati, stabilendo in 1,7 milioni di euro il risarcimento - oltre 1,2 milioni di euro in favore di Mediaset e circa 514 mila euro per Rti - ben lontana dalla cifra di 3 miliardi chiesta dal Biscione. (IL GIORNO)

E' quanto apprende Radiocor da fonti finanziarie. ***Mediaset: Tribunale respinge 2 cause su 3 contro Vivendi, risarcimento 1,7mln su Premium (RCO). (Il Sole 24 ORE)

Tonfo azioni Mediaset: novità sullo scontro con Vivendi. Mediaset protagonista oggi a Piazza Affari: il titolo sta perdendo in modo netto come reazione alla sentenza del Tribunale di Milano del pomeriggio del 19 aprile. (Money.it)

Per i manager francesi le ipotesi di reato sono di "manipolazione del mercato" e "ostacolo all'esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza", relativi all'acquisto di azioni e su presunte comunicazioni ingannevoli (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr