Corea del Nord, Kim vara legge contro le mode straniere. Fino a 15 anni per chi è colto in flagranza

Corea del Nord, Kim vara legge contro le mode straniere. Fino a 15 anni per chi è colto in flagranza
Il Fatto Quotidiano ESTERI

Allo stesso modo, chi osa anche solo guardare dei video di origini non nordcoreane ed è colto in flagranza, rischia fino a 15 anni al campo di prigionia.

Secondo la stampa internazionale, il leader sta cercando di impedire che le informazioni esterne raggiungano il popolo della Corea del Nord mentre la vita nel Paese diventa sempre più difficile

I trasgressori rischiano fino alla pena di morte.

Sono i nuovi nemici di Kim Jong-un, leader della Corea del Nord, dopo il varo di una legge per mettere al bando nel suo paese i “simboli della cultura capitalista“, considerati “pericolosi veleni” per la tenuta della società. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altre testate

Concludendo, appare dunque chiaro che la Corea del Nord abbia introdotto nuove disposizioni radicali ed assolutamente anti-democratiche Colui il quale sia scoperto ad adottare un comportamento contrario alle regole contenute in essa, rischia infatti il campo di prigionia o addirittura la pena di morte. (Ultim'ora News)

“Naturalmente gliel’ho detto a questo qui: in Corea non credo che quando vedono il tuo nome saranno felice di ospitarti. Ho portato anche altri giornalisti e mi fa piacere quando uno viene e poi racconta la verità. (LA NAZIONE)

Chiunque verrà sorpreso con quantità di materiale multimediale della Corea del Sud, degli Stati Uniti o del Giappone rischia una condanna fino alla pena di morte. Kim Jong-un vuole infatti allontanare la cittadinanza dalle usanze occidentali come abiti, film e slang stranieri non di uso comune nella lingua nazionale. (Fanpage.it)

Si specula sulla perdita di peso di Kim Jong-un

La Corea del Nord sta quindi assumendo atteggiamenti sempre più intolleranti nei confronti dell’Occidente in generale Con questo provvedimento Kim Jong-un vieta quindi la circolazione di ogni prodotto occidentale dai film agli abiti di origine straniera, che secondo il leader potrebbero esercitare una influenza negativa e “comportamenti sgradevoli, individualisti e antisocialisti” tra i giovani. (DR COMMODORE)

Guerra senza quartiere ai jeans attillati, ai tagli di capelli «non convenzionali» e ai film stranieri, soprattutto alle temutissime soap opera sudcoreane. Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

iso un po' più contrito e abiti particolarmente larghi, le nuove foto di Kim Jong-un fanno speculare la vicina Corea del Sud (e non solo). Sempre stando al quotidiano britannico, l'intelligence di Seul stima che, prima del presunto dimagrimento, Kim pesasse circa 140 kg. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr