Copasir, Fico-Casellati: Non possibili atti autoritativi su Comitato

Copasir, Fico-Casellati: Non possibili atti autoritativi su Comitato
LaPresse INTERNO

Non possono infatti né imporre dimissioni, né revocare i componenti, né sciogliere o dichiarare l’organo decaduto”.

(LaPresse) – “I Presidenti del Senato e della Camera, Casellati e Fico, hanno inviato una lettera al Presidente del Copasir, on.

Nella lettera i Presidenti spiegano le ragioni giuridiche in base alle quali non possono mettere in atto alcun intervento di carattere autoritativo sul Comitato. (LaPresse)

Ne parlano anche altre fonti

Roma, 6 apr. Ancora più incomprensibile è l’affermazione finale contenuta nella missiva dei due presidenti, secondo i quali l’organo potrebbe intanto operare anche in contrasto con la legge. (LaPresse)

All’ordine del giorno, si legge sul sito della Camera, le comunicazioni del presidente e l’ufficio di presidenza. (LaPresse) – Il presidente del Copasir, Raffaele Volpi (Lega), ha convocato per domani alle 14 una riunione del Comitato. (LaPresse)

Il presidente ritiene di dover mettere insieme tutti i provvedimenti che trattano la stessa materia. Oggi è un piccolo passo avanti e vediamo la settimana prossima di poter avviare il percorso”. (LaPresse)

Copasir, Lollobrigida-Ciriani: Scandalizzati da decisione Casellati-Fico

Nei sondaggi politici il premier Mario Draghi rimane ancora il leader politico più amato dagli italiani, anche se il consenso registrato è calato di 1,7 senti percentuali rispetto alla scorsa settimana, raggiungendo il 56,1%. (Money.it)

Con buona pace degli slogan elettorali del Presidente Spirlì e del Matteo nazionale (Salvini) – concludono i ristoratori – ‘Io speriamo che me la cavo’“ Poco dopo l’altro buon Matteo Nazionale (Renzi) decise di staccare la spina all’allora Governo Conte targato Pd-m5s-leu-Iv e convergere su un governo di unita nazionale guidato dall’ ex Governatore della Banca d’Italia Draghi. (CatanzaroInforma)

Seppure non abbiano poteri ‘autoritativi’, come scrivono, infatti, permane il loro potere di indirizzo”. (LaPresse) – “Lascia francamente scandalizzati la decisione dei presidenti di Camera e Senato di rimandare ad ‘accordi politici’ ciò che entrambi sanno essere previsto dalla legge, tanto che lo confermano esplicitamente, e che loro – secondo il principio di autodichia – sarebbero tenuti a far rispettare. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr