Trento, che peccato: spreca troppo e la Champions va ai polacchi

Trento, che peccato: spreca troppo e la Champions va ai polacchi
Trentino SPORT

Trentino Itas: 9 muri, 4 ace, 22 errori in battuta, 4 errori azione, 52% in attacco, 51% (34%) in ricezione

Trentino Itas: 9 muri, 4 ace, 25 errori in battuta, 6 errori azione, 55% in attacco, 57% (44%) in ricezione.

Trascinata da Nimir e Lucarelli, Trento scatta bene (6-1) ma anche in questo caso viene ripresa la formazione di Grbic riprende facilmente quota (9-9).

GROUPA AZOTY: Sliwka 18, Kochanowski 7, Kaczmarek 15, Semeniuk 15, Smith 9, Toniutti, Zatorski (L); Kluth. (Trentino)

Su altri giornali

Śliwka in pipe passa e 27-26, ennesimo match point ZAKSA Si inizia a giocare punto a punto finchè Śliwka trova un buco nel muro e porta i polacchi sul +2 (21-19). (Azzurri di Gloria)

3-1 il punteggio del match, 25-22 25-22 20-25 28-26 i parziali dei set a favore dei polacchi che salgono per la prima volta sul tetto d’Europa e succedono nell’albo d’oro alla Lube, trionfatrice due anni fa, mentre per Trento sfuma la possibilità di tornarci a 10 anni dall’ultima delle tre Champions consecutive vinte dal 2009 al 2011, e sfuma anche il sogno di vedere due squadre italiane vincere il trofeo maschile e quello femminile in uno dei palazzetti di casa. (Virgilio Sport)

A Verona due italiane a caccia del titolo europeo. Le due partite di queste “Super Finals” si giocano in una sede unica, l’AGSM Forum della città scaligera, e saranno trasmesse in diretta su Sky Sport e in streaming su NOW. (Sky Sport)

Volley, la Champions maschile allo Zaksa: Trento ko 3-1. Niente bis per l'Italia

Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020 (OA Sport)

Esce sconfitta per 1-3 (22-25, 22-25, 25-20, 26-28) dalla finalissima per la conquista della Champions maschile contro Lo Zaksa e accantona i sogni di gloria. L'ultima volta accadde dieci anni fa, quando Trento calò il filotto (2009, 2010, 2011) e ritagliò un posto speciale tra le big del ‘vecchio continente'. (Sport Fanpage)

Dopo la strepitosa vittoria di Conegliano (3-2 su Istanbul) con Egonu e compagne sul tetto d’Europa, la stessa impresa non riesce ai ragazzi di Lorenzetti sconfitti per 3-1 dai polacchi dello Zaksa capaci di eliminare i campioni di Civitanova nei quarti e il Kazan in semifinale. (Sky Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr