Brescia, uccide la ex moglie a coltellate: la donna si era separata dal marito un mese fa

Brescia, uccide la ex moglie a coltellate: la donna si era separata dal marito un mese fa
Fanpage.it INTERNO

A giugno altro femminicidio ad Arese. Lo scorso giugno un altro femminicidio aveva scosso la Lombardia: anche in questo caso a uccidere la moglie era stato il marito

L’uomo ha ucciso la donna a coltellate nel palazzo della ex.

Stando alle primissime informazioni, la donna, madre di due figli già grandi, è stata raggiunta dal suo ex ad Agnosine, in Valsabbia, dove si era trasferita dopo la separazione avvenuta un mese fa. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri giornali

Femminicidio ad Agnosine: uccide l'ex moglie a coltellate. L'aggressione mortale è avvenuta stamattina, sulle scale della palazzina dove la donna si era trasferita dopo la separazione dal marito. L'uomo ha atteso l'arrivo della compagna nascosto dietro a un cespuglio, dopodiché ha sparato - ferendo mortalmente la donna - e si è dato alla fuga (Prima Brescia)

Almeno dieci i fendenti che hanno raggiunto la 46enne, trovata senza vita sulle scale di casa Una donna 46 anni, madre di due figli, Giuseppina Di Luca, è stata uccisa dall’ex marito, il 52enne Paolo Vecchia. (QuiBrescia.it)

È accaduto ad Agnosine, in Valsabbia, nel Bresciano, dove la vittima, Giuseppina Di Luca, si era trasferita da un mese dopo la separazione dal marito Paolo Vecchia, di 52. Questa mattina l'uomo ha raggiunto l'ex moglie a casa e l'ha colpita una decina di volte con un coltello sulle scale della palazzina, poi si è costituito ai carabinieri. (Gazzetta del Sud)

Un pugnale ed un coltello a serramanico per uccidere l'ex moglie. E' Giuseppina Di Luca la donna vittima di femminicidio

È accaduto ad Agnosine, in Valsabbia, nel Bresciano, dove la vittima, Giuseppina Di Luca, 46 anni, si era trasferita da un mese dopo la separazione dal marito. Nel primo interrogatorio Paolo Vecchia si è però avvalso della facoltà di non rispondere (La Stampa)

Compiuto il delitto, l’uomo, cinquantenne come la vittima, si è costituto ai carabinieri. Si tratta dell’ennesimo caso di femminicidio in pochi giorni dopo quelli di Noventa Vicentina, costato la vita alla 31enne Rita Amenze, e di Verona, dove è stata uccisa la 27enne Chiara Ugolini (Open)

I carabinieri hanno recuperato un coltello a serramanico ed un pugnale come verosimili armi utilizzate per commettere il delitto E' Giuseppina Di Luca la donna vittima di femminicidio. Giuseppina Di Luca era madre di due figli. (il Dolomiti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr