Quell'anti-craxismo duro a morire a sinistra

Start Magazine INTERNO

Purtroppo, forti residui di anti-craxismo a sinistra, pure in aree cosiddette “catto-comuniste”, costituiscono ancora un’ombra che grava sulla storia del Pd, ex Pci, Pds, Ds.

O c’è ancora a sinistra una svolta da fare anche su un certo anti-craxismo persino sulla politica estera, che dovrebbe essere invece la cifra unitaria di un Paese, una politica modernizzatrice, pragmatica, equilibrata?

È stato, quindi, davvero “un errore”, secondo la sinistra italiana, eleggere alla guida della commissione Affari Esteri, la senatrice Craxi, che ieri ha apprezzato il discorso del premier Draghi?

E, anzi, ha riferito che sono numerosi i complimenti di esponenti Pd che le sono arrivati. (Start Magazine)

Ne parlano anche altri media

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Forza Italia rivendicava, giustamente, una presidenza di commissione e si è trovata una convergenza sul mio nome a causa dell'evidente spaccatura apertasi in seno al Movimento Cinquestelle. (ilmattino.it)

La biografia di Stefania Craxi. Dal punto di vista politico, Stefania Craxi dopo essere stata deputata dal 2006 al 2013 per Forza Italia, sempre con gli azzurri è stata eletta poi senatrice alle ultime elezioni politiche del 2018. (Money.it)

Sono le parole pronunciate ai microfoni di “24 Mattino” (Radio24) dal vicepresidente del M5s, Riccardo Ricciardi, all’indomani dell’elezione della senatrice di Forza Italia, Stefania Craxi, a presidente della Commissione Esteri del Senato, dopo le dimissioni del pentastellato Vito Petrocelli. (Il Fatto Quotidiano)

Ma alla fine la fiducia arriva perché comunque nessuno ha voglia oggi di far saltare il governo e di andare al voto anticipato Soprattutto l’unica immagini di una maggioranza compatta. (Panorama)

“Mettere Putin in un angolo credo sia un errore”. di Capital Web. La senatrice Stefania Craxi è stata eletta presidente della Commissione esteri al Senato ed è stata ospite al TG Zero con Mary Cacciola ed Edoardo Buffoni. (Radio Capital)

Pubblicità. "Al di là delle ricostruzioni, le sue parole, dopo ore segnate da tensioni, denotano senso di responsabilità "Voglio ringraziare il presidente Conte per gli auguri di buon lavoro che mi ha rivolto a margine dell'incontro ‘Pnnr, priorità per il futuro dell'Italia'", organizzato da Aepi e Adnkronos presso il Palazzo dell'Informazione. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr