Il buco nero al centro della Via Lattea esiste

Il buco nero al centro della Via Lattea esiste
RSI.ch Informazione SCIENZA E TECNOLOGIA

La collaborazione internazionale di astronomi EHT ha dimostrato giovedì l'esistenza di un buco nero supermassiccio nel cuore della nostra galassia, denominato Sagittarius A*, tre anni dopo la prima foto di un buco nero in una galassia lontana.

L’immagine è stata resa possibile grazie al lavoro durato anni di 300 scienziati e al "Telescopio Event Horizon", una combinazione di otto osservatori radio in quattro continenti che formano una sorta di super telescopio

Gli scienziati considerano questo fatto come una prova che gli stessi meccanismi della fisica sono all'opera al centro di due sistemi di dimensioni molto diverse. (RSI.ch Informazione)

Su altre fonti

E, si sa, i buchi neri sono un po' come i dipinti cinquecenteschi di madonne con bambino, visto uno son visti tutti. (ilGiornale.it)

La foto, oltre a essere la prima mai realizzata 'dal vero', è anche la prova schiacciante che l'oggetto è a tutti gli effetti un buco nero. L'immagine è stata ottenuta grazie alla Collaborazione EHT Event Horizon Telescope, di cui fanno parte anche ricercatrici e ricercatori italiani di Infn, Inaf, Università di Napoli Federico II e Università di Cagliari (Corriere TV)

Ma torniamo all’immagine – spaventosa – che ritrae per la prima volta in assoluto il buco nero al centro della Via Lattea. Per la prima volta nella storia dell’umanità, abbiamo avuto modo di vedere con i nostri occhi – o meglio, quelli del telescopio Event Horizon – il buco nero al centro della Via Lattea. (Computer Magazine)

Un’immagine sognata per vent’anni

Buco nero nella Via Lattea: è pericoloso? Il buco nero Sagittarius A* si trova a circa 27 mila anni luce dalla Terra e per il nostro pianeta non rappresenta dunque un pericolo (Money.it)

Il buco nero sulla Via Lattea esiste e non si c'è alcun dubbio. 12 maggio 2022 a. (Liberoquotidiano.it)

La foto – "sognata per vent’anni", dicono i ricercatori – è stata realizzata con il contributo italiano dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e dell’Università Federico II di Napoli e di Cagliari La prima immagine di Sagittarius A* (Sgr A*), il buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia, la Via Lattea, è la prima prova visiva diretta della presenza di questo buco nero, il più vicino alla Terra. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr