Virus di San Valentino: attenzione al messaggio di Whatsapp

Virus di San Valentino: attenzione al messaggio di Whatsapp
Today Today (Scienza e tecnologia)

L'ultima truffa architettata e diffusa sulla nota app di messaggistica è apparsa proprio a pochi giorni dalla festa degli innamorati ed è stata denominata 'virus di San Valentino'.

WhatsApp utilizzata da 2 miliardi di persone.

Su altri giornali

Sulla più diffusa e utilizzata app al mondo, quella di WhatsApp, circola infatti, in queste ore, una vera e propria “trappola“, che, a pochi giorni dalla “festa degli innamorati“, potrebbe mietere numerosissime “vittime“, intente ad amoreggiare in chat con i loro amati. (NewSicilia)

Continua a crescere il numero degli utenti giornalieri del più popolare servizio di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook che dichiara oggi di aver raggiunto un traguardo piuttosto mirabile. (TuttoAndroid.net)

Molto spesso, infatti, si nascondono truffe o virus che potrebbero compromettere il funzionamento di applicazioni o dispositivi tecnologici. L’ultima truffa architettata e diffusa sulla nota app di messaggistica è apparsa proprio a pochi giorni dalla festa degli innamorati ed è stata denominata 'virus di San Valentino'. (Adnkronos)

Quella che una volta era chiamata catena di Sant’Antonio, nel 2020 ha cambiato nome: si chiama virus di San Valentino. La truffa su WhatsApp. Sul nostro telefono arriva un messaggio da un numero sconosciuto, con all’interno un codice di sei cifre. (ilGiornale.it)

Questo aiuta a prevenire l'accesso al tuo account WhatsApp in caso di furto della scheda SIM o nel caso in cui il numero di telefono venga compromesso. WhatsApp, un messaggio in una chat di gruppo può distruggere tutto. (Leggo.it)

Se ogni utente dovesse corrispondere a una persona fisica, il 26% delle persone che vivono sulla Terra avrebbe questa app installata sul proprio smartphone. Lo si legge bene nel comunicato con cui WhatsApp annuncia di aver raggiunto quota due miliardi di utenti. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti