Esselunga, Caprotti nel testamento: «Mai in mano alle coop, vendete agli olandesi»

L'incubo peggiore era che la sua Esselunga potesse diventare coop. Perchè troppo a lungo «privata», troppo «italiana» e quindi «soggetta ad attacchi». Ecco perchè l'indicazione precisa di Bernardo Caprotti per la moglie Giuliana e per la figlia Marina ... Fonte: Il Messaggero Il Messaggero
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....