Nell'Italia bicolore più ricoveri e meno vaccini

Nell'Italia bicolore più ricoveri e meno vaccini
TG La7 INTERNO

Rallenta la campagna vaccinale, crescono i ricoveri

cronaca. Archiviata la Pasqua e il suo lockdown attenuato, da oggi tornano i colori differenziati: 11 le regioni in arancione, il restante territorio in rosso.

(TG La7)

La notizia riportata su altri giornali

Il sinistro è avvenuto a Verbicaro, piccolo centro dell’Alto Tirreno Cosentino. Il 39enne mentre era alla guida della propria moto, avrebbe perso il controllo. (ZMedia)

E’ invece sempre possibile svolgere attività motoria, ma solo in prossimità della propria abitazione, e attività sportiva all’aperto in forma individuale. Bar e ristoranti restano chiusi: possibile solo l’asporto, fino alle 18, e la consegna a domicilio, fino alle 22 e solo per i ristoranti (in caso di ripristino delle zone gialle, bar e ristoranti potrebbero riaprire a pranzo). (Paesenews)

Vediamo quali sono le nuove regole in vigore da oggi, martedì 6 aprile 2021, fino alla fine del mese. Nelle scuole superiori rimane la didattica a distanza al 50 per cento (possibile la presenza fino al 75 per cento). (Scuolainforma)

Da domani l'Italia torna "bicolore": Calabria rimane rossa, Sicilia diventa arancione

SECONDE CASE – Sarà sempre possibile raggiungere le seconde case, anche in zona rossa, a patto che non ci siano però ordinanze dei presidenti di Regione che impongono regole più restrittive Tutti i negozi sono aperti, compresi parrucchieri, barbieri e centri estetici, mentre i centri commerciali restano chiusi nel fine settimana. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

La Valle d'Aosta rimane in zona rossa. ZONA ROSSA. Sono 8 le regioni che con la Valle d'Aosta rimangono rosse: Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Puglia, Valle d'Aosta e Campania: Quin in Valle d'Aosta rimangono in vigore le misure di contenimento più rigide, dove è consentito spostarsi soltanto per motivi di lavoro, salute o necessità e non è concesso andare a trovare parenti o amici. (Valledaostaglocal.it)

In particolare l’ultimo monitoraggio dello scorso venerdì ha stabilito che rimarranno in zona rossa 9 regioni (Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta, Campania, Calabria e Puglia), mentre in "zona arancione" torneranno Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria, Trentino Alto Adige, Veneto e le Province autonome di Bolzano e Trento. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr