Covid, in Italia 10.680 positivi e 296 vittime nelle ultime 24 ore

Covid, in Italia 10.680 positivi e 296 vittime nelle ultime 24 ore
L'Eco di Bergamo INTERNO

I dimessi/guariti sono 2.997.522 con un incremento di 9.323 unità nelle ultime 24 ore.

Nelle ultime 24 ore sono stati invece 296 i decessi (domenica 326), che portano il totale di vittime da inizio pandemia a 111.326.

La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è l’Emilia-Romagna (1.493), seguita dal Lazio (1.419), dalla Lombardia (1.358) e dalla Toscana (981)

Con quelli di lunedì diventano 3.678.944 i casi totali di Covid in Italia (L'Eco di Bergamo)

La notizia riportata su altri giornali

Bar e ristoranti. Dal 20 aprile potrebbero riaprire bar e ristoranti a pranzo, valutando se concedere di farli rimanere aperti fino alle 18 oppure anticipare l’orario per evitare gli aperitivi. Cinema e teatri. (Giornale di Sicilia)

Nelle ultime 24 ore sono stati 296 i decessi per Covid (ieri +326), per un totale di 111.326 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Trento: +40. Basilicata: +16. Molise: +18. Valle d'Aosta: +75. I dati sulle terapie intensive. (Fanpage.it)

Uno studio su 1.245 casi in Cina ha rilevato che solo tre persone sono state infettate all'aperto e stavano conversando senza mascherine Dei 232.164 casi di Covid-19 registrati in Irlanda fino al 24 marzo di quest'anno, 262 erano il risultato di trasmissione all'aperto, pari allo 0,1 per cento del totale. (ilmessaggero.it)

Bar, ristoranti, parrucchieri, cinema e teatri: cosa può riaprire dopo il 20 aprile. Le ipotesi del go

Coronavirus in Italia, il bollettino di martedì 6 aprile del Ministero della Salute: i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore sono 7.767 su 112.962 tamponi (ieri erano stati 10.680 su 102.795 tamponi). (leggo.it)

Con i nuovi casi, i positivi totali censiti in Toscana sono ora 203.410. Oltre naturalmente al bollettino dei contagi in Italia e agli aggiornamenti di regioni e Ministero della Salute su attualmente positivi, morti, guariti, ricoveri e terapie intensive. (Quotidiano.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr