Canone RAI. La UE dice che non dovrà più essere in bolletta.

Gazzetta dell'Emilia & Dintorni ECONOMIA

Tutto questo all’Unione Europea non è piaciuto e ha chiesto al governo italiano di scorporare il Canone Rai dalla bolletta elettrica perché considerato un “onere improprio”.

Per riscuotere il tributo bisognerà trovare un altro modo. Il Canone Rai, sarà scorporato dalla bolletta elettrica degli italiani per volere dell’Unione Europea.

Il Canone Rai non più in bolletta elettrica: “onere improprio”. (Gazzetta dell'Emilia & Dintorni)

Ne parlano anche altri giornali

Presto gli italiani smetteranno di pagare le tasse per mantenere la tv pubblica direttamente dalla bolletta elettrica (si tratta di un esborso per le famiglie di 9 euro al mese per 10 mesi, per complessivi 90 euro all’anno). (Il Golfo 24)

Il Codacons sostiene a pieni voti l’idea del Governo di abolire il canone Rai nelle bollette elettriche degli italiani, misura introdotta nel 2016 da Matteo Renzi e che ha visto da subito la netta contrarierà dei consumatori italiani. (Agenpress)

E tra queste rientrerebbe anche il canone Rai. Se dunque l’impegno nel Pnrr è di andare verso l’eliminazione di spese “improprie” in bolletta non collegate all’energia, bisognerà trovare, non solo per il canone Rai, forme di riscossione alternativa (Il Sole 24 ORE)

La legge di Stabilità varata nel 2015 dall’allora governo Renzi inseriva il canone Rai nella bolletta dell’energia elettrica. Si era dunque passati dai 113 euro annuali ai 9 euro al mese per 10 mesi. (Tech4Dummies)

Come anticipato, la fuoriuscita del Canone Rai di 90 euro dalla bolletta dell’elettricità, considerato come onere improprio per i cittadini, non dovrebbe però essere previsto dalla legge sulla concorrenza O per lo meno, non dovrebbe essere inserita nella legge sulla concorrenza. (LeggiOggi.it - Tutto su fisco, welfare, pensioni, lavoro e concorsi)

L’inserimento nel canone Rai – a tutti gli effetti l’imposta più odiata dagli italiani - nelle fatture elettriche ha rappresentato una vera e propria vessazione a danno degli utenti, che si sono ritrovati a pagare bollette più salate a causa della decisione del Governo Renzi – spiega il Codacons – La questione finì anche dinanzi al Tar del Lazio, dove la nostra associazione presentò un ricorso per contestare la misura in virtù dell’illogicità della riscossione di un tributo legato al possesso del televisore attraverso le bollette elettriche. (triestecafe.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr