Ddl Zan, Letta: "Salvini omofobo, non è interlocutore credibile"

Ddl Zan, Letta: Salvini omofobo, non è interlocutore credibile
Più informazioni:
Adnkronos INTERNO

Non si può essere omofobi in Europa e poi voler dialogare con noi: è incompatibile".

Così il segretario del Pd Enrico Letta parlando con i giornalisti, a Palermo, del ddl Zan.

"Chi è omofobo in Europa non può essere un credibile interlocutore in Italia.

"Le vaccinazioni non sono un optional - sottolinea Letta - e quando sento e vedo Salvini che ride e scherza su questo tema, credo che questo atteggiamento sia completamente irresponsabile

Quando mi si chiede perché non parlo con Salvini di questo tema, io dico: Salvini ritiri tutte le posizioni omofobe che ha espresso in Europa, a partire dal sostegno alle legge di Orban. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri media

«La libertà non va in vacanza, il ddl Zan sì», dice un raggiante Toni Brandi, presidente di Pro Vita & Famiglia E dunque il ddl Zan finisce su un binario morto dopo essere stato investito da quasi mille emendamenti, 672 soltanto della Lega. (ilGiornale.it)

È necessario, poi, verificare che ogni arma sia regolarmente denunciata da chi ne conosce l’esistenza in casa e non solo, nonché potenziarne il sistema di tracciamento e di controllo”. (LaPresse)

Risposta attesa a quanto detto questa mattina dal segretario della Lega Salvini. Ddl Zan, Conte: «È una legge che appoggiamo». Elezioni in Sicilia del 2022. Ultimo tema quello delle elezioni amministrative regionali siciliane in programma nel 2022. (Il Messaggero)

Obbligo per i prof e il nodo-giovani: sul green pass è guerra Lega-Pd

Subito dopo, il segretario Letta, accompagnato dal consigliere regionale Nicola Irto, visiterà il Noel di Reggio Calabria, laboratorio naturale di ingegneria marittima diretto dal professore Felice Arena, per poi trasferirsi al “Pepy’s beach” dove alle 18.30 presenterà il suo libro “Anima e Cacciavite” insieme alle associazioni studentesche “Themis” e “Ares” dell’Università Mediterranea e alla presenza del gruppo dirigente del Partito Democratico calabrese. (Corriere della Calabria)

E lei, dichiarazione che nessuno o quasi ha riportato, ha espresso solidarietà alla famiglia Craxi per l’ultima, da lei definita “grottesca”, vicenda giudiziaria (ridiamo, come Salvini di gran buon umore sempre quando arriva qui a Orvieto, ndr). (Startmag Web magazine)

Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi si sbilancia: «Ci troveremo questa settimana nel Consiglio dei ministri e sarà una decisione collegiale. Un punto di caduta tra le forze di maggioranza potrebbe essere il via libera a un green pass graduale: un'opzione - anticipata dal Giornale nei giorni scorsi - sui cui si registra un asse tra Lega e M5S. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr