Borsa Milano chiude male, Nexi e Unipol in coda al Ftse Mib. Tenaris inarrestabile

Finanzaonline.com ECONOMIA

Oltre -3,4% per Nexi con le voci di una possibile revisione del piano cashback da parte del governo Draghi.

Il settore cavalca le performance ancora rialziste del petrolio (Brent oltre 69$ sui massimi da inizio 2020) dopo la decisione a sorpresa dell’Opec+ di mantenere stabile la produzione di aprile

Il Ftse Mib ha lasciato sul terreno lo 0,55% a 22.965 punti dopo una seduta altalenante.

Una rottura tra Banco e Cattolica avrebbe potenzialmente spianato la strada a un’intesa con Unipol, legata anche a un possibile deal Banco-Bper. (Finanzaonline.com)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La migliore banca è stata Banco BPM (+0,64%) che si giova anche dei rumor stampa secondo cui Banco BPM e Cattolica potrebbero raggiungere a breve un’intesa sul futuro delle due joint venture assicurative Giù InWit e STM. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Una donna davanti all'ingresso della Borsa di Milano. MILANO, 4 marzo (Reuters) - Indici molto deboli a Piazza Affari, che amplificano il calo rispetto agli altri mercati europei. Enel guadagna il 2,3%, Italgas oltre l'1% sulla scia anche dell'aggiudicazione della gara per l'Atem Torino 1. (Yahoo Finanza)

Guadagni per Webuild (+1,6%), miglior offerente per due progetti di infrastrutture in Italia negli ultimi due giorni. Tra i farmaceutici guadagni per Diasorin (+1,7%) dopo le voci di ipotesi di cessione da parte di Luminex, e bene anche Recordati (+1,1%) (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Anche a Wall Street indici poco mossi dopo il brusco calo del Nasdaq ieri, che ha risentito delle vendite sui titoli tecnologici. Continua a leggere. Prosegue il flusso in vendita su Amplifon (-2,5%) dopo i risultati 2020 resi noti ieri non apprezzati dal mercato (Yahoo Finanza)

Guadagni per Webuild (+1,6%), migliorofferente per due progetti di infrastrutture in Italia negliultimi due giorni. In rosso, nonostante laguidance 2021 migliore delle attese, Stellantis (-0,4%) in lineacol comparto e Pirelli (-0,9%) così come il settore nel Vecchiocontinente. (Corriere Quotidiano)

Milano, il 5 marzo 2021, ha perso lo 0,55% anche se lo spread ha chiuso in calo a 99,5 punti. Hanno registrato lievi rialzi anche i titoli delle banche con Mediobanca in progresso dello 0,6% (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr