Riforma Irpef entra nel vivo, le proposte per ridurre tasse sul ceto medio

Riforma Irpef entra nel vivo, le proposte per ridurre tasse sul ceto medio
Wall Street Italia INTERNO

Riforma Irpef, il salto aliquote dal 27 al 38%. Dalla Lega a Leu, nessuno fa eccezione, quell’aliquota va rivista.

Sia Forza Italia sia Lega prevedono poi una “No tax Area” che la Lega fisserebbe a 10.000 euro e Forza Italia a 12.000.

Mentre Forza Italia di tassa di successione non vorrebbe nemmeno sentir parlare, se potesse sarebbe per abolirla completamente come sulle donazioni

Entra nel vivo la riforma Irpef con l’obiettivo di ridurre le imposte al ceto medio. (Wall Street Italia)

Su altri media

Dopo l’approvazione della legge di delega, il Governo istituirà una Commissione di esperti Anche i partiti di centrodestra presentano proposte per rimodulare gli scaglioni IRPEF: Forza Italia porterebbe a tre il numero degli scaglioni dagli attuali cinque, il Carroccio si esprime per una rimodulazione e per l’innalzamento della no tax area a 10mila euro. (PMI.it)

Riforma del Fisco: cosa cambia per le imprese? Nell’idea della Lega c’è anche quella di introdurre un’aliquota unica del 20% per le partite Iva che fatturano oltre i 65mila euro. (I-Dome.com)

Per il resto l’obiettivo di tutti i gruppi parlamentari è la riduzione delle tasse. Ma il punto in comune, tra le scelte del governo e le proposte che arrivano dalle singole forze politiche, è questo: meno tasse per il ceto medio. (The Wam.net)

Il nuovo Fisco: chi pagherà meno tasse

La riforma dell’IRPEF servirebbe, in teoria, ad abbassare complessivamente la tassazione a carico dei redditi delle persone fisiche. Per contro, sarebbe finanziata da un pari aumento della tassazione sui consumi (IVA) e forse anche sui beni (IMU/Tasi). (InvestireOggi.it)

Nel 2020, quando gli “esattori” sono stati fermi ai box per il Covid, nelle casse dello Stato sono arrivati, con la riscossione, solo 177 milioni, pari allo 0,4% dei 49 miliardi di riferimento dell’anno. (Sky Tg24 )

Anche Forza Italia vorrebbe abolire l’abolizione l’Irap e chiede, come principio generale della riforma del Fisco, l’introduzione di " un tetto massimo alla pressione fiscale ". Nello specifico, la Lega ha l’obietivo primario della flat tax, il Pd l’aumento delle tasse di successione, Leu con la patrimoniale sui più ricchi. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr